Microsoft sospende pubblicità su Facebook e Instagram

Microsoft sospende pubblicità su Facebook e Instagram
Rai News Rai News (Economia)

Tuttavia, a differenza dei molti inserzionisti che hanno recentemente aderito alla campagna di boicottaggio di Facebook, Microsoft è preoccupata per dove vengono mostrati i suoi annunci, non per le politiche di Facebook.

Su altri giornali

«Non c'è spazio per il razzismo nel mondo e non c'è spazio per il razzismo sui social media», ha denunciato il presidente e Ceo di Coca-Cola James Quincey in una nota, reclamando maggiore affidabilità e trasparenza. (Il Messaggero)

Contenuti che non possono avere il semaforo verde in nome della libertà di espressione, perché il loro effetto sociale è nocivo. Invocare la libertà di espressione di base è importante, ma quando essa finisce per legarsi all’hate speech il discorso cambia. (Wired Italia)

L’avvento dei social ha cambiato profondamente lo scenario mediatico e l’unica cosa certa è che non si può restare con un sistema di norme disegnato prima della rivoluzione digitale. Uno dei tweet del presidente Trump, segnalati d Twitter. (Tiscali.it)

Come detto, Starbucks è solo l'ultimo grande inserzionista a decidere per lo stop ai post in evidenza. Un portavoce di Starbucks, ha detto che questa pausa sui social media non includerà YouTube, che è di proprietà di Google. (la Repubblica)

La campagna, inizialmente solo negli Stati Uniti, si prepara ora a diventare globale. Starbucks Corp metterà in pausa la pubblicità su tutte le piattaforme di social media mentre esplora i modi migliori per aiutare a fermare la diffusione dei discorsi d’odio, lo ha fatto sapere con una nota domenica. (La Stampa)

Tuttavia, a differenza dei molti inserzionisti che hanno recentemente aderito alla campagna di boicottaggio di Facebook, Microsoft è preoccupata per dove vengono mostrati i suoi annunci, non per le politiche di Facebook. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr