Scuola, Bianchi: Ddl Zan? Seguiamo Costituzione, no discriminazioni

Scuola, Bianchi: Ddl Zan? Seguiamo Costituzione, no discriminazioni
LaPresse INTERNO

Lo faremo il giorno che ci sarà indicato, ma già adesso, tutti i giorni, si pratica idea di uguaglianza”.

Lo dice il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, a Sky Tg24

(LaPresse) – “La scuola della Repubblica segue la Costituzione.

L’articolo 3, che è il fondamento della nostra scuola, dice che non ci sono discriminazioni.

(LaPresse)

Se ne è parlato anche su altri media

I Vescovi italiani scendono nuovamente in campo a proposito del ddl Zan volto a contrastare l'omotransfobia. Fra gli altri, proprio il ddl Zan, che ha ottenuto 13 voti favorevoli e 11 'no' (contrario tutto il centrodestra). (la Repubblica)

«Una legge che intende combattere la discriminazione non può e non deve perseguire l’ obiettivo con l’ intolleranza, mettendo in questione la realtà della differenza tra uomo e donna». È necessario che un testo così importante cresca con il dialogo e non sia uno strumento che fornisca ambiguità interpretative». (famigliacristiana.it)

«Capita a noi mediche e medici di accompagnare la sofferenza di soggetti che non si riconoscono nel proprio sesso biologico. In che direzione vorrebbe fosse modificato il testo del ddl Zan? (Avvenire)

Ddl Zan calendarizzato al Senato, ok in Commissione Giustizia. E il relatore sarà il leghista Ostellari

È necessario che un testo così importante cresca con il dialogo e non sia uno strumento che fornisca ambiguità interpretative”. I presuli ribadiscono che l’atteggiamento, sulla scia di Gesù Buon Pastore, è quello del raggiungere “ogni persona, in qualunque situazione esistenziale si trovi, in particolare chi sperimenta l’emarginazione culturale e sociale”. (Vatican News)

Arriva il sì alla calendarizzazione dalla Commissione giustizia Il relatore leghista Ostellari annuncia però un «ampio dibattito».In un comunicato a tratti ambiguo i vescovi italiani ribadiscono le loro perplessità. (La Verità)

Successivamente, quindi, la commissione definirà un calendario dettagliato per l'esame di ogni provvedimento, stabilendo l'inizio dell'esame e l'eventuale calendario di audizioni. Bocciata la mozione di sfiducia. (leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr