Giro d'Italia: 4 tappe in Emilia Romagna. Bonaccini: "Altro segnale di ripartenza"

Giro d'Italia: 4 tappe in Emilia Romagna. Bonaccini: Altro segnale di ripartenza
Libertà SPORT

“La Regione Emilia-Romagna è da sempre legata a doppio filo con il Giro d’Italia- afferma Mauro Vegni-.

Percorrerà tutta l’Emilia-Romagna la 104esima edizione del Giro d’Italia che quest’anno, in occasione del 160esimo anniversario dell’Unità d’Italia, prenderà il via da Torino sabato 8 maggio.

“E’ sempre un onore per la nostra regione ospitare il Giro d’Italia, uno degli eventi sportivi più importanti del nostro Paese- commenta Davide Cassani-. (Libertà)

Su altre fonti

ALTIMETRIA ULTIMA CRONOMETRO GIRO D’ITALIA 2021: SENAGO-MILANO. Foto: Lapresse ALTIMETRIA PRIMA CRONOMETRO GIRO D’ITALIA 2021: TORINO-TORINO. Il Giro d’Italia 2021 si chiuderà con un’altra cronometro ben più impegnativa, la Senago-Milano di 30,8 km. (OA Sport)

In salita la squadra potrà inoltre contare su un altro elemento interessante come James Knox, nonché sull’esperto belga Pieter Serry Costruita attorno a Joao Almeida e Remco Evenepoel, la formazione belga si presenta con una selezione che vuole dire la sua dal primo all’ultimo giorno, puntando per la prima volta innanzitutto classifica generale. (SpazioCiclismo)

Anche la tappa di Bagno di Romagna è complicata e ne vedremo delle belle. Particolarmente soddisfatto ed orgoglioso, presidente della Regione, Stefano Bonaccini, che ha sottolineato l’importanza di avere il Giro d’Italia e la visibilità che permette di dare al territorio. (il Resto del Carlino)

Emilia-Romagna protagonista del Giro d'Italia al via sabato: 4 tappe tra cultura e turismo nel segno di Dante 700

E' "sempre un onore per la nostra regione ospitare il Giro d'Italia, uno degli eventi sportivi più importanti del nostro paese", sottolinea da parte sua il commissario tecnico della nazionale di ciclismo e presidente Apt Davide Cassani Il Giro d'Italia si appresta a tornare sulle strade dell'Emilia-Romagna, che quest'anno sara' attraversata quasi interamente dalla carovana rosa. (La Repubblica)

Per tutto il 2019 e buona parte del 2020, il mondo del ciclismo credeva di aver perso definitivamente un gran bel protagonista delle corse a tappe. A trentaquattro anni e mezzo, Dan Martin vorrà però togliersi lo sfizio di salire su quel podio che per tante volte ha accarezzato, per cui ha battagliato in numerose occasioni soltanto al Tour. (OA Sport)

“È sempre un onore per la nostra regione ospitare il Giro d’Italia, uno degli eventi sportivi più importanti del nostro Paese – commenta Davide Cassani -. (ravennanotizie.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr