Primo maggio, l’augurio del Ministero al personale della scuola

Primo maggio, l’augurio del Ministero al personale della scuola
Tecnica della Scuola INTERNO

Oggi è la festa delle lavoratrici e dei lavoratori!

L’augurio è accompagnato dal disegno delle studentesse e degli studenti dell’IC Pirandello di Taranto

Questo è l’augurio, pubblicato sui social, del Ministero dell’Istruzione ai lavoratori che prestano servizio nelle istituzioni scolastiche.

In particolare, al personale della scuola, che non si è mai fermato ed è rimasto sempre al fianco di studentesse e studenti. (Tecnica della Scuola)

La notizia riportata su altri media

Il tema valutazione è particolarmente delicato, alla luce del fatto che ancora una volta parte degli alunni del Paese hanno frequentato la scuola a distanza, con tutto ciò che ne deriva in termini di criticità della valutazione mediata da un pc. (Tecnica della Scuola)

Due giorni fa è stata emanata la circolare n. 13520 del 29 aprile 2021, recante disposizioni operative inerenti la determinazione degli organici per l’a.s. Si commette spesso l’errore di considerare gli organici come roba per gli “addetti ai lavori”. (Tecnica della Scuola)

Qualsiasi esercito ha bisogno di riposarsi tra una battaglia e l’altra e questo principio è valido anche per la scuola». (Corriere della Sera)

Primo maggio: il messaggio del dirigente scolastico del liceo “Bertolucci” di Parma

Gli alunni delle classi in cui la docente ha prestato servizio sono stati posti in quarantena. Stop alle lezioni fino al 5 maggio. S. TERESA – Un caso di positività al Covid-19 nella scuola secondaria di primo grado “Lionello Petri”, sede dell’Istituto Comprensivo di S. Teresa. (Tempo Stretto)

Le scadenze per le successive operazioni, definite secondo i criteri previsti dal CCNI 2019, sono:. termine ultimo di comunicazione al Sidi delle domande di mobilità e dei posti disponibili: 19 maggio 2021. (Tecnica della Scuola)

“Per il secondo anno consecutivo celebriamo il 1° maggio senza il tradizionale corteo, senza i concerti in piazza, senza l’allegria delle bandiere ed il gusto di ritrovarsi assieme a camminare lungo quella che il ministro dell’istruzione ha chiamato la via sacra della Repubblica (25 aprile, 1° maggio, 2 giugno). (Tecnica della Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr