Sassuolo, De Zerbi: “Non riesco a godermi le cose”

Sassuolo, De Zerbi: “Non riesco a godermi le cose”
Altri dettagli:
Stop and Goal SPORT

Inter-Sassuolo, parla De Zerbi nel pre partita di una grande gara, quella con la capolista della Serie A.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Formazioni ufficiali Serie A. Inter-Sassuolo, intervista a De Zerbi. Roberto De Zerbi del Sassuolo parla a Sassuolo Channel prima di Inter-Sassuolo: “Non riesco mai a godermi le cose perché sono uno che pensa sempre al passo successivo da fare.

Se mi guardo indietro sono veramente orgoglioso di ciò che ho fatto, ho 41 anni e 250 panchine totali, di cui quasi 150 in Serie A e più di 100 a Sassuolo è un vanto e un orgoglio”

Una volta firmato con Carnevali e parlato col dottor Squinzi ho sentito un grande senso di responsabilità, soprattutto dopo ciò che aveva fatto Di Francesco. (Stop and Goal)

La notizia riportata su altre testate

Ne ha parlato anche Fabrizio Biasin, attraverso il suo profilo Twitter: "Conte è bravissimo, perché fa giocare l'Inter a sua immagine e somiglianza. Ancor di più, dopo la sfida tra Inter e Sassuolo che ha messo di fronte due tecnici che vedono il calcio in maniera piuttosto differente. (fcinter1908)

Per me c'è, però sentivo dire che è caduto con le ginocchia - ha proseguito De Zerbi tornando sull'argomento -. "Per me la trattenuta su Raspadori era rigore netto - ha spiegato il tecnico del Sassuolo -. (Sport Mediaset)

La trattenuta è innegabile e il rigore ci stava: Irrati è in controllo dell’azione, per questo il Var lascia la sua valutazione, ma l’arbitro è di fronte ai giocatori e forse non può apprezzare quanto la maglia del neroverde si allunghi alle sue spalle De Vrij trattiene in area Raspadori, che va giù in modo plateale. (Tutto Juve)

Sassuolo, De Zerbi alza la voce: "Su Raspadori rigore netto" - Sportmediaset

Questo non vuol dire che siamo più forti della Juventus, perché ha una squadra forte e l'ha dimostrato anche oggi col Napoli". Siamo arrivati a un punto della stagione in cui la strategia è molto importante, in ogni gara abbiamo l'umiltà di riconoscere i pregi dell'avversari ma anche la capacità di colpire i loro difetti. (Tutto Juve)

Lui tenta di non cadere, ma poi se tiri tiri da una parte si cade. Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo, ha parlato ai microfoni di DAZN al termine del match perso contro l’Inter. Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo, ha parlato ai microfoni di DAZN al termine del match perso contro l’Inter. (Calcio News 24)

Il 2-1 finale, firmato dai soliti Lukaku e Lautaro Martinez, spiega bene il momento nerazzurro. E al 67′ Lautaro Martinez in diagonale brucia Consigli sfruttando alla perfezione l’assist di Lukaku, che taglia metà campo dalla destra. (Inter-News.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr