Lorenzo Damiano, leader dei No vax in Veneto, in terapia sub intensiva: si è contagiato a Medjugorje

Lorenzo Damiano, leader dei No vax in Veneto, in terapia sub intensiva: si è contagiato a Medjugorje
Il Mattino INTERNO

E così il leader No vax veneto Lorenzo Damiano, membro del movimento “Norimberga 2” con cui si era candidato alle ultime elezioni per il sindaco di Conegliano, in provincia di Treviso, ha contratto il Covid ed è ricoverato in terapia sub intensiva all'ospedale di Vittorio Veneto.

Il virus lo ha preso, alla fine.

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati

Il contagio del 56enne, riferiscono i giornali locali, sarebbe avvenuto durante un pellegrinaggio a inizio novembre a Medjugorje, a. (Il Mattino)

La notizia riportata su altri giornali

Si trova nel reparto di terapia sub intensiva dell'ospedale di Vittorio Veneto Lorenzo Damiano, 56 anni, leader del movimento "Norimberga 2", contro la " Dittatura sanitaria", con cui si era candidato sindaco a Conegliano quest'anno. (la tribuna di Treviso)

Il contagio del 56enne, riferiscono i giornali locali, sarebbe avvenuto durante un pellegrinaggio a inizio novembre a Medjiugorje, a inizio novembre. Nel suo attivismo No Vax, Damiano aveva mescolato posizioni anti-sistema, invocando una «Norimberga 2» contro i promotori delle vaccinazioni, con una sorta di fondamentalismo religioso e i consueti slogan contro la «dittatura sanitaria», No Green Pass, libertà vaccinale e terapie mediche domiciliari. (La Stampa)

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 24 Novembre 2021, 10:26 Leggi anche > Terza dose, impennata di prenotazioni: corsa al vaccino per evitare l'ingorgo a Natale. (Leggo.it)

Covid, chiedeva il processo di Norimberga per i promotori del vaccino: No Vax veneto all'ospedale

La Tribuna di Treviso ricorda che l’uomo si era recato negli ultimi tempi in pellegrinaggio a Medjugorje e al ritorno dai Balcani è risultato positivo al Coronavirus. Lorenzo Damiano, leader del movimento “Norimberga 2” contro la “dittatura sanitaria” con cui si era candidato sindaco a Conegliano, è ricoverato in terapia sub-intensiva per Covid-19. (Open)

In questi giorni i medici dell’ospedale di Vittorio Veneto stanno lottando contro il tempo per consentirgli di recuperare appieno le funzionalità polmonari dopo l’infezione Quattro i punti fondanti: No dittatura sanitaria, no Green Pass, libertà vaccinale e terapie mediche domiciliari. (Il Riformista)

Si sarebbe contagiato in un pellegrinaggio a Medjiugorje. CONEGLIANO (TREVISO). Nel suo attivismo No Vax, Damiano aveva mescolato posizioni anti-sistema, invocando una «Norimberga 2» contro i promotori delle vaccinazioni, con una sorta di fondamentalismo religioso e i consueti slogan contro la «dittatura sanitaria», No Green Pass, libertà vaccinale e terapie mediche domiciliari (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr