Copasir, Lollobrigida-Ciriani: Scandalizzati da decisione Casellati-Fico

Copasir, Lollobrigida-Ciriani: Scandalizzati da decisione Casellati-Fico
LaPresse INTERNO

(LaPresse) – “Lascia francamente scandalizzati la decisione dei presidenti di Camera e Senato di rimandare ad ‘accordi politici’ ciò che entrambi sanno essere previsto dalla legge, tanto che lo confermano esplicitamente, e che loro – secondo il principio di autodichia – sarebbero tenuti a far rispettare.

Lo dichiarano in una nota congiunta i capigruppo di Fratelli d’Italia alla Camera e al Senato, Francesco Lollobrigida e Luca Ciriani, sentito il presidente Giorgia Meloni

Seppure non abbiano poteri ‘autoritativi’, come scrivono, infatti, permane il loro potere di indirizzo”. (LaPresse)

Ne parlano anche altre testate

Con buona pace degli slogan elettorali del Presidente Spirlì e del Matteo nazionale (Salvini) – concludono i ristoratori – ‘Io speriamo che me la cavo’“ E’ quanto afferma il Comitato Ristoratori di Catanzaro attraverso una nota stampa. (CatanzaroInforma)

#Salviniportasfiga: lo sfottò a Salvini dopo la sconfitta di Jannik Sinner. Ieri sera infatti è diventato trending l’hashtag che lo accusa di non essere esattamente un portafortuna. È successo con Federica Pellegrini, Luna Rossa, il Milan, la Nazionale italiana: ogni volta Salvini si presenta a complimentarsi, poi quando arriva la sconfitta parte lo sfottò. (LA NOTIZIA)

(LaPresse) – “Speriamo non ci siano più scuse dopo questo passaggio. Oggi è un piccolo passo avanti e vediamo la settimana prossima di poter avviare il percorso”. (LaPresse)

Copasir, FdI: Casellati-Fico pilatescamente non esercitano loro autorità

Il Copasir non si riunisce dal 20 gennaio A seguire l’esame della relazione sull’attività svolta dal Comitato, di cui all’articolo 35, comma 1, della legge n. 124 del 2007. (LaPresse)

La nostra posizione è chiarissima: ognuno è libero di fare l’amore con chi vuole, amare chi vuole e vivere con chi vuole. Spudoratamente falso, come detto milioni di volte, perché non c’è reato di opinione all’interno del DDL Zan, ma Salvini, Pillon, Meloni, solo questo possono continuare a fare. (Gay.it)

Ancora più incomprensibile è l’affermazione finale contenuta nella missiva dei due presidenti, secondo i quali l’organo potrebbe intanto operare anche in contrasto con la legge. Roma, 6 apr. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr