Il Comune di Alessandria ha pronte tre iniziative destinate a chi percepisce il Reddito di Cittadinanza

Radio Gold INTERNO

A metterli in campo il Comune insieme al Cissaca.

Si tratta di tre progetti iniziali a cui “spero ne possano seguire tanti altri.

– Tre progetti per chi percepisce il reddito di cittadinanza ad Alessandria.

Attualmente sono tre i progetti, “pronti a partire si spera a breve“, destinati ai fruitori del reddito.

Il desiderio è quello di poter abbinare il lavoro primario con il fruitore del reddito di cittadinanza

(Radio Gold)

La notizia riportata su altri giornali

Ampliare il reddito di cittadinanza per “migliorarne la diffusione tra i gruppi vulnerabili“ non solo è una delle opzioni sul tavolo del governo Draghi. Il suggerimento è contenuto nelle ultime Raccomandazioni della Ue all’Italia, inviate lo scorso maggio. (Il Fatto Quotidiano)

Per non perdere il reddito la Dichiarazione sostitutiva unica (DSU) va aggiornata sempre in presenza di cambiamenti del nucleo familiare. Per il beneficiario non ha diritto al Reddito di cittadinanza si applicano le sanzioni amministrative con la restituzione di tutte le somme godute sino all’atto della decadenza (ContoCorrenteOnline.it)

A soffiarci il secondo posto è Piacenza, che ci supera di soli 4 euro, mentre i più “poveri” sono i forlivesi, che si portano a casa ben 32 euro in meno dei modenesi. Anche in questo caso si tratta della terza somma più alta in Emilia Romagna, in una classifica guidata da Reggio (229 euro), mentre il dato medio regionale è di 198 euro. (La Gazzetta di Modena)

Reddito di Cittadinanza e la bufala su Mario Draghi

3 ' di lettura. Ecco le ultime notizie sui bonus e le agevolazioni fiscali della settimana (14 – 21 febbraio 2021) pubblicati su TheWam.net. (The Wam)

Siamo spacciati». Leggi anche L'editoriale/ Il valore dimenticato della fatica . . . Un post di Facebook, eloquente e certamente anche provocatorio nella riflessione di chi oggi si trova a guidare aziende e piccole imprese. (La Gazzetta di Modena)

D’altronde, il Reddito di Cittadinanza altro non è che un’integrazione al reddito ed è per questo che ogni variazione dello stesso andrà comunicata tempestivamente all’INPS Ogni anno - quindi non solo adesso che c’è Mario Draghi al Governo - l’INPS ne adegua gli importi tenendo conto della situazione economica aggiornata al 1° gennaio. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr