Mercoledì la scuola riapre, il 68% del personale in Italia è vaccinato con una dose

Mercoledì la scuola riapre, il 68% del personale in Italia è vaccinato con una dose
L'Eco di Bergamo INTERNO

Il nuovo decreto varato dal governo infatti prevede la scuola in presenza nelle zone arancioni fino alla prima media e dalla seconda media e per tutto il ciclo scolastico delle superiori in presenza al 50%.

Il 7 aprile dunque 6 alunni su 10 rientreranno nelle loro classi, pari a 5,3 milioni su poco più di 8 milioni in totale.

Mentre nelle zone rosse frequenteranno tutti gli alunni fino alla prima media, dad dalla seconda media in poi. (L'Eco di Bergamo)

Se ne è parlato anche su altri media

Sul tema torna ad intervenire l'assessore alla sanità regionale Pier Luigi Lopalco, con i dati di uno studio che mostrano un'incidenza del contagio maggiore tra i docenti nel periodo in cui le scuole sono state aperte. (LecceSette)

Dal 7 aprile, con il rientro in classe anche delle superiori torneranno a scuola. In caso di nuova zona rossa, nello specifico, gli studenti fino alla prima media compresa potranno continuare ad andare a scuola e a frequentare le lezioni in presenza. (RomaToday)

È stato un fine settimana, pur essendoci le vacanze di Pasqua, impegnativo per i dirigenti scolastici che tuttavia hanno il tempo anche oggi per organizzare la riapertura delle scuole per infanzia, primaria e la prima media. (ilmattino.it)

Covid a Napoli, la scuola in zona rossa: 200mila alunni in attesa dei nuovi turni

dipartimento scuola PD Sicilia Lo annuncia all’Adnkronos il sindaco di Caltanissetta Roberto Gambino. (Orizzonte Scuola)

In questo caso, anche se l’insegnante ha sempre usato la mascherina e mantenuto il distanziamento, tutti gli alunni sono considerati contatti stretti . Nei nidi e nelle scuole dell’infanzia , in caso di persone positive è prevista la quarantena degli alunni e degli educatori mantenendo il sistema delle “bolle”. (Prima Milano Ovest)

Ed è quest’ultima che crea maggiori difficoltà soprattutto ai docenti che. È stato un fine settimana, pur essendoci le vacanze di Pasqua, impegnativo per i dirigenti scolastici che tuttavia hanno il tempo anche oggi per organizzare la riapertura delle scuole per infanzia, primaria e la prima media. (Il Mattino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr