Roma, Missori: 'Mourinho a fine gara mi ha regalato il pallone. Ecco perché'

Calciomercato.com SPORT

"Mourinho mi ha chiamato e io mi sono fatto trovare pronto senza timore e senza ansia, ci abbiamo scherzato su prima di entrare.

Il classe 2004 ha fatto il suo esordio con i giallorossi ed è il primo 2004 a riuscirci.

Un match che per Filippo Missori resterà indimenticabile.

Alla fine della partita mi ha regalato il pallone per l'esordio"

Con il mister abbiamo visto un abbraccio, ti ha regalato il pallone?

(Calciomercato.com)

Ne parlano anche altre testate

Partita dopo partita vediamo. Il portoghese infatti nella conferenza stampa al termine del match è tornato a parlare della rosa corta dei giallorossi: "Per la rosa che abbiamo dobbiamo far adattare i calciatori al modulo che adottiamo. (La Lazio Siamo Noi)

Mourinho continua a costruire la Roma del futuro: lanciato anche Filippo Missori che è già da record. Dopo la doppietta di Felix, arriva anche l’esordio per Filippo Missori. (Calciopolis)

Roma, Mourinho e il nuovo regalo: cosa ha portato a Missori. Negli ultimi minuti del match contro gli ucraini Mourinho ha deciso di far esordire in prima squadra il giovane Filippo Missori. Non con un paio di scarpe, ma regalandogli il pallone del match (Corriere dello Sport.it)

Come lui, tanti altri diciassettenni iniziano a farsi conoscere dal grande calcio; altri sono ormai già nomi noti. Ecco quali sono i più "preziosi" al mondo (Sky Sport)

Ad maiora Fil" Proprio lo storico club di San Giovanni ha postato sui propri social il tesseramento relativo alla stagione 2012/13, scrivendo: "Complimenti a Filippo Missori, classe 2004, che ieri sera ha esordito con la prima squadra della AS Roma durante la gara contro il Zorya Luhansk. (LAROMA24)

“Potevamo farne 7 – ha detto l’allenatore a fine partita – ho visto un bel segnale: la responsabilità di andare avanti in questa competizione. Pure lo spagnolo s’è preso i complimenti: “Anche se non è un esterno super offensivo può fare la mezzala (Pagine Romaniste)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr