'Ghostage', il video per i diritti dei lavoratori dello spettacolo e degli eventi: 'E' ora di riconoscere e valorizzare il loro lavoro. Regolamentazioni, riforme, diritti e tutele'

'Ghostage', il video per i diritti dei lavoratori dello spettacolo e degli eventi: 'E' ora di riconoscere e valorizzare il loro lavoro. Regolamentazioni, riforme, diritti e tutele'
Per saperne di più:
Video - La Stampa CULTURA E SPETTACOLO

Da un'idea di Musa - agenzia di music branding ed editore di Onstage - nasce “Ghostage”.

La clip, pubblicata sui profili social di Musa e di Onstage - esce non a caso il Primo Maggio .

E' il momento di parlare in modo serio e costruttivo, ma soprattutto è il momento di agire e arrivare a una soluzione perseguibile per il futuro di questo settore lavorativo che, nostro malgrado, non è ancora abbastanza valorizzato né tutelato"

Onstage, punto di riferimento per la musica dal vivo, e Würth MODYF Italia, brand specialista nel settore dell’abbigliamento e delle scarpe da lavoro, presentano un suggestivo video per una maggiore tutela dei lavoratori dello spettacolo e, più in generale, degli eventi tutti. (Video - La Stampa)

Ne parlano anche altri media

Il video è stato registrato sul palco di un teatro Diego Fabbri vuoto, come vuoto è stato negli ultimi lunghi mesi. Forlì, 1 maggio 2021 - Un video per celebrare la festa dei lavoratori e, al contempo, dimostrare solidarietà ai lavoratori dello spettacolo, bloccati da tanti mesi di pandemia. (il Resto del Carlino)

Bonus 2400 euro ai lavoratori dello spettacolo. Dopo la bufera sollevata dal discorso di Fedez sul palco del primo maggio la politica si è mossa per dare subito un segnale. I due hanno fatto sapere, tramite canali istituzionali, che ai lavoratori dello spettacolo sarà subito garantito un nuovo bonus 2400 euro. (The Wam.net)

Da un'idea di Musa - agenzia di music branding ed editore di Onstage - nasce “Ghostage”. La clip , pubblicata sui profili social di Musa e di Onstage - esce non a caso il Primo Maggio . (Sky Tg24 )

Primo Maggio, a Messina protestano i lavoratori dello spettacolo

Hanno posizionato i loro “attrezzi da lavoro” di buon mattino, gli stessi che sono fermi da oltre un anno. “Chi fermerà la Musica” è il titolo della manifestazione in programma nella Valle dei Templi di Agrigento. (AgrigentoOGGi.it)

Nel corso della manifestazione è stata presentata la piattaforma nazionale e locale per cercare di dare una dignità ad un settore che non è “superfluo” Si è tenuta nel pomeriggio, a Piazza Unione Europea, la manifestazione dei lavoratori dell’arte della Cultura e dello Spettacolo indetta dal sindacato autonomo SACS Cisal, nel rispetto delle misure di prevenzione al COVID 19. (Gazzetta del Sud - Edizione Messina)

Molti sono stati esclusi dal bonus – dichiarano Clara Crocè Segretario Regionale del Sindacato e la Segreteria Provinciale di Messina: Bomabaci, Mondo, Castagna, Duca - (Tempo Stretto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr