Vaccini, dosi per turisti a San Marino ma porte chiuse agli italiani

Vaccini, dosi per turisti a San Marino ma porte chiuse agli italiani
Corriere della Sera SALUTE

Gli italiani e lo Sputnik Ma perché i vaccini saranno per tutti tranne che per gli italiani?

San Marino apre al turismo vaccinale ma gli italiani sono esclusi.

Ad oggi la situazione a San Marino vede oltre 27.700 dosi complessive somministrate (circa 19mila con la prima e oltre 8.600 anche con la seconda), su una popolazione di poco più di 33 mila anime

C’è un do ut des ulteriore e cioè i vaccinandi devono soggiornare «presso strutture ricettive di San Marino, per due periodi, contestuali alla vaccinazione, a distanza di almeno 21 giorni l’uno dall’altro e di almeno 3 notti per ogni periodo». (Corriere della Sera)

La notizia riportata su altre testate

"Il vaccino dovrebbe essere costituito da virus incapace di replicarsi, mentre tutti i campioni analizzati in Brasile contenevano virus in grado di replicarsi", evidenzia Burioni su Twitter. Attualmente, delle 19.773 persone vaccinate con la prima dose di vaccino, 17.564 hanno ricevuto lo Sputnik V. (AltaRimini)

Il vaccino anti-Covid russo, lo Sputnik V, è utilizzato - stando a quanto fieramente riporta il suo account Twitter ufficiale - in 62 paesi. A finire nel mirino sarebbe quindi, nuovamente, il processo di produzione del vaccino russo e tutto il meccanismo responsabile di verificarne la qualità. (Ticinonline)

L’agenzia sanitaria brasiliana ritiene infatti che il vaccino russo possa essere pericoloso per la salute. Il vaccino russo Sputnik è stato bocciato da Anvisa, l’autorità sanitaria del Brasile: il consiglio di amministrazione ha infatti votato all’unanimità per respingere la richiesta di nove stati brasiliani che avevano proposto di importare e utilizzare il siero russo. (Il Riformista)

Covid, nuove ombre sullo Sputnik: “L’adenovirus del vaccino russo si replica”

“L’RDIF annuncia la registrazione del vaccino russo anti-Covid Sputnik V da parte del ministero della Salute della Turchia”, si legge nel comunicato. #Turkey becomes the 63rd country in the world to authorize Sputnik V Türkiye, #SputnikV 'e izin veren dünyanın 63. (Sputnik Italia)

Il vaccino Sputnik V utilizza due adenovirus, che nell'uomo provocano il raffreddore, in qualità di vettori, Ad5 e Ad26. "Le informazioni sulla presenza di adenovirus replicanti sono contenute nei documenti consegnati ad Anvisa dallo sviluppatore del vaccino Sputnik V", ha detto Antônio Barra Torres, aggiungendo che l'agenzia rimane aperta all'analisi di nuove informazioni. (Sputnik Italia)

«La capacità di replicarsi dell’adenovirus contenuto nel vaccino russo è stata osservata in tutti i campioni esaminati». Il tweet del noto virologo Roberto Burioni a commento dello «stop» al vaccino russo da parte di Anvisa, l’Agenzia nazionale di vigilanza sanitaria brasiliana, getta nuove ombre sullo scudo russo al Covid. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr