Cos’è il Passenger locator form Videoscheda

Cos’è il Passenger locator form Videoscheda
Corriere TV INTERNO

Il modulo deve essere compilato prima dell’ingresso nel Paese in cui si intende recarsi, ovvero prima di imbarcarsi su nave o aereo.

Il Modulo di localizzazione digitale (Passenger locator form) serve alle autorità sanitarie per contattare i viaggiatori esposti al Covid.

Le regole variano da Stato a Stato: la Grecia, ad esempio, richiede che sia compilato il giorno antecedente la partenza.

Può essere chiesto a chiunque entri in uno dei Paesi dell’Ue ed è stato varato il 17 marzo 2021 dalla Commissione europea. (Corriere TV)

Ne parlano anche altre testate

La variante Delta e il numero dei contagi in salita, però, stanno complicando le cose e alcuni paesi richiedono anche dei documenti in più. Il caso degli italiani in partenza per la Grecia bloccati in aeroporto perché non avevano compilato il Passenger Locator Form è emblematico. (Investire Oggi)

Come riporta il nostro portale NewsPrima, tutti questi Stati richiedono il PLF sia per i viaggi in aereo, sia per quelli via mare sia per quelli via terra. A QUESTO LINK trovate invece l’elenco degli Stati che hanno adottato un proprio Plf nazionale e le tipologie di viaggio per cui è richiesta la certificazione. (Prima Pavia)

Come riportato dal Corriere della Sera, i disagi sono legati non tanto al green pass o a certificazioni sanitarie sostitutive, quanto alla compilazione del modulo Plf. Le regole – Il Plf può essere chiesto a chiunque entri in uno dei Paesi dell’Unione europea, su qualsiasi mezzo (aereo, nave, auto). (Il Fatto Quotidiano)

Per viaggiare in Europa non basta il green pass: cos’è e come si ottiene il Plf

Per avere tutte le informazioni necessarie su questo modulo è stato sviluppato il sito web app.euplf. Una volta inviato il modulo, il passeggero riceverà all'indirizzo email indicato in fase di registrazione, il dPLF in formato pdf e QRcode che dovrà mostrare direttamente dal suo smartphone (in formato digitale) al momento dell’imbarco. (Adnkronos)

Compilare il Plf digitale. Nel modulo di localizzazione va selezionato prima di tutto il Paese di destinazione e il mezzo di trasporto con cui si effettuerà il viaggio. Occorre registrarsi sul sito europeo dPLF con un indirizzo email valido e una password, dopodiché arriverà un'email di conferma all'indirizzo email fornito. (TrentoToday)

È necessario compilare un modulo per ciascun passeggero adulto Il dPLF andrà inviato obbligatoriamente prima dell’imbarco. (BergamoNews.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr