"Miracolo Aisha": una dottoressa canadese porta alla luce una bambina in volo

Miracolo Aisha: una dottoressa canadese porta alla luce una bambina in volo
Altri dettagli:
La Repubblica ESTERI

#travelmedicine pic.twitter.com/4JuQWfsIDE — Aisha Khatib, MD (@AishaKhatib) January 13, 2022. Al centro dell'aereo si era formato un capannello di persone, la dottoressa Aisha in un primo momento ha pensato che si trattasse di un infarto.

Is there a doctor on the plane?

Così è nata "Miracle" Aisha, un pò in anticipo a 35 settimane di gravidanza, ma in salute

#medicinadiviaggio", ha scritto Aisha Khatib sul suo profilo Twitter, ancora incredula per l'impresa. (La Repubblica)

Su altri media

Is there a doctor on the plane? Miracle (miracolo) Aisha, è una bimba appena nata su un volo della Qatar Airways proveniente da Doha e diretto in Uganda, grazie all'intervento di una dottoressa canadese, Aisha Khatib, docente all'Università di Toronto. (leggo.it)

A dare la notizia la dottoressa stessa con un tweet accompagnato da alcune foto della bambina appena nata: “Non avrei mai pensato di far partorire una donna in questo modo. La mamma e la piccola stanno bene e sono in salute” (vistanet)

La piccola, che è stata chiamata Miracle Aisha, e la mamma stanno bene e sono in salute. Parto d’emergenza in aereo, dottoressa fa nascere bimba durante volo: “Il suo nome sarà Miracolo” Una dottoressa canadese ha fatto nascere una bambina sul volo della Qatar Airways da Doha in Uganda. (Fanpage.it)

Aisha nasce in volo grazie a una dottoressa canadese, il nome della bimba in suo omaggio

La donna, ugandese, si trovava su un aereo Qatar Airways in volo verso il proprio Paese quando ha avuto le doglie. Il medico è entrata in azione quando ha risposto a un appello urgente sull’interfono di Qatar Airways per un sanitario. (TeleradioNews)

L’aereo era partito da circa un’ora da Doha quando a bordo è scattata la ricerca per un medico: una donna, un’immigrata ugandese in Arabia Saudita che era di ritorno nel suo Paese si apprestava a partorire. (Gazzetta del Sud)

Il nome Aisha le è stato dato proprio in onore della dottoressa. Così è nata Aisha, un po' in anticipo a 35 settimane di gravidanza, ma in salute. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr