Si mette in malattia, ma in realtà gestisce un b&b alle Canarie: nei guai capostazione Atac

Si mette in malattia, ma in realtà gestisce un b&b alle Canarie: nei guai capostazione Atac
Più informazioni:
Fanpage.it INTERNO

Inoltre l'Inps ha comunicato che i certificati medici originali non sono mai stati consegnati, ma sono state inviate soltanto copie.

Il problema è che all’azienda ha continuato a inviare certificati medici e quindi i suoi datori di lavoro la credevano in malattia.

Questa attività, in un posto meraviglioso come le isole Canarie, potrebbe diventare a breve la sua unica fonte di sostentamento

Si mette in malattia, ma in realtà gestisce un b&b alle Canarie: nei guai capostazione Atac Una capostazione Atac si è trasferita alle Canarie, dove gestisce un bed&breakfast. (Fanpage.it)

Ne parlano anche altri media

Tutto è cominciato quando la donna ha pubblicato un post su Facebook con tanto di link che rimandava al suo b&b: «Voglia di sole e relax? L’Inps, intanto, ha dichiarato che i certificati finora ricevuti dalla capostazione – che attestavano la sua malattia – non fossero originali ma solo copie (Open)

In Italia risultava assente per malattia ma in realtà si trovava alle Canarie dove gestiva una casa vacanze. La donna, che ora è stata sospesa ma che rischia il licenziamento, è accusata di atti non conformi per i certificati medici non originali e di aver svolto un doppio lavoro, condizione vietata dal regolamento aziendale (ViviTenerife e ViviGranCanaria)

Si era data per malata più di un anno, continuando a intascare regolarmente lo stipendio, ma si era trasferita alla Canarie dove aveva aperto un bed & Breakfast. La storia. Stando a quando riporta Il Messaggero, la 50enne si è trasferita alle Canarie lo scorso febbraio, in piena pandemia. (ilGiornale.it)

Si dà malata un anno e mezzo, ma gestisce B&B alle Canarie/ Dipendente Atac nei guai

Roma, capostazione si dava malata al lavoro ma aveva cambiato vita: gestiva un b&b alle Canarie di Valentina Lupia. Da due anni inviava certificati medici che permettevano alla donna di non presentarsi al lavoro. (Repubblica Roma)

La donna ha pubblicato alcune foto sui social network che la ritraevano al mare e così l'azienda ha fatto scattare l'indagine interna. Risultava in malattia ma, in realtà, gestiva un bed and breakfast alle Canarie: protagonista della vicenda una dipendente Atac, capostazione, che ora rischia il licenziamento. (Sky Tg24 )

Ebbene: è venuto fuori che non erano mai stati consegnati certificati medici originali nè ad Atac nè all’ente di previdenza Un anno e mezzo e più di malattia, poi la clamorosa scoperta: il cambio di vita. (Il Sussidiario.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr