«Mi sembra di dover comprare la mia libertà, forse a spese del mio bambino»

«Mi sembra di dover comprare la mia libertà, forse a spese del mio bambino»
Ticinonline ESTERI

Ma questa mancata raccomandazione non le esenta dal dover presentare il certificato Covid dove è richiesto.

Un obbligo che, nonostante il vaccino non sia raccomandato dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) per questa categoria, vale anche per le donne incinte.

Il nostro sistema sanitario funziona molto bene, anche se al momento mi sembra di comprare la mia libertà, forse a spese della salute a lungo termine di un bambino»

«Un sacco di soldi per una giornata allo zoo» - Tra le donne in gravidanza montano sdegno e preoccupazione. (Ticinonline)

Su altre fonti

«Quando i numeri dei casi diminuiranno, il requisito del certificato verrà ovviamente revocato» ha dichiarato Lévy. e il numero di vaccinazioni in Svizzera salirà, l'obbligo di presentazione del certificato Covid potrà essere revocato. (Ticinonline)

Alcune realtà si identificano per esempio nel simbolo “Violette Zone“ (zona viola), un cerchio che porta al margine la scritta: “qui TUTTI sono i benvenuti, con o senza pass Covid“, riferisce oggi la SonntagsZeitung. (Ticinonews.ch)

Il ristoratore pensa ad affittare tavoli isolati o a creare un'associazione, della quale i clienti possono diventare membri - così da beneficiare della possibilità di non presentare il certificato Covid durante un evento. (Ticinonline)

Certificato COVID al lavoro: per le aziende non è necessario

Lo stesso quadro viene offerto dai datori di lavoro pubblici: cantoni densamente popolati come Argovia, Berna, San Gallo e Zurigo dichiarano di non aver ancora esaminato il tema. Swisscom dichiara che il certificato non è d'obbligo per i dipendenti, né sono attualmente previsti cambiamenti. (Ticinonline)

I promotori affermano di non voler partecipare alla discriminazione contro i non vaccinati e alla divisione della società. Alcune realtà si identificano per esempio nel simbolo «Violette Zone» (zona viola), un cerchio che porta al margine la scritta: «Qui tutti sono i benvenuti, con o senza pass COVID», riferisce oggi la «SonntagsZeitung». (Corriere del Ticino)

Swisscom dichiara che il certificato non è d’obbligo per i dipendenti, né sono attualmente previsti cambiamenti. Da domani i datori di lavoro possono se necessario richiedere un certificato COVID ai loro dipendenti: un sondaggio del «SonntagsBlick» mostra però che le grandi aziende e le amministrazioni pubbliche hanno poco interesse a farlo. (Corriere del Ticino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr