Fisco, accertamenti al via: in arrivo 15 milioni di atti. E dopo il 30 aprile tocca a 35 milioni di cartelle - Il Mattino.it

Fisco, accertamenti al via: in arrivo 15 milioni di atti. E dopo il 30 aprile tocca a 35 milioni di cartelle - Il Mattino.it
ilmattino.it ECONOMIA

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati

Dopo il blocco delle notifiche degli atti dovuti alla pandemia da Covid e alle difficili condizioni economiche delle Partite Iva e delle imprese, in questi giorni dall’Agenzia delle Entrate ha lentamente preso il via la notifica di 15 milioni tra accertamenti, avvisi bonari e lettere di compliance.

La macchina del Fisco si è ufficialmente rimessa in moto. (ilmattino.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

In Lombardia si trova quasi il 40% degli oratori italiani: 2.307 su quasi 6mila nella Penisola espressione delle 3.211 parrocchie presenti nelle 10 diocesi lombarde. Il 72% delle parrocchie della regione ospita un oratorio attivo, con una diffusione capillare in quasi tutti i Comuni (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Il clamoroso errore che si commette con le carte prepagate e il Fisco. Un altro consiglio è per le aziende titolari di carte prepagate aziendale: evitare di chiedere plafond alti (Proiezioni di Borsa)

Contributi a fondo perduto in due tempi e una revisione delle norme sul blocco sfratti. Scadenze fiscali con un accordo tra Agenzia delle entrate e contribuenti. (Italia Oggi)

Fisco, accertamenti al via: in arrivo 15 milioni di atti. E dopo il 30 aprile tocca a 35 milioni di cartelle

Questo sarà utile per avvertirli che ci sono delle cartelle esattoriali ancora aperte e che urge il loro pagamento. Per ora, si incomincia con gli avvisi bonari che riguardano IVA e Irap, e il periodo di riferimento è quello compreso tra il 2017 e il 2018 (Tecnoandroid)

Oggi, per chi ha un debito con il Fisco fino a 100 mila euro, è già possibile una rateizzazione “sprint” Verranno spediti cioè, da qui a febbraio del prossimo anno al ritmo di 1,5 milioni ogni 30 giorni. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr