G7: "Combattere pandemia da Coronavirus e ricostruire meglio di prima"

G7: Combattere pandemia da Coronavirus e ricostruire meglio di prima
QUOTIDIANO.NET INTERNO

Altri punti fondamentali il sostegno economico, lo sviluppo sostenibile, la lotta al cambiamento climatico.

Continueremo a sostenere le nostre economie per proteggere i posti di lavoro e supportare una ripresa forte, sostenibile, equilibrata e inclusiva"

"Il Covid-19 dimostra che il mondo ha bisogno di difese più forti contro rischi futuri alla sicurezza sanitaria globale", prosegue il comunicato. (QUOTIDIANO.NET)

Su altre testate

(LaPresse) – Aumentano i ricoveri in terapia intensiva per Covid in Italia nelle ultime 24 ore con +31 casi per un totale di 2.094 con 125 ingressi. È quanto emerge dal bollettino del ministero della Salute (LaPresse)

I casi attivi sono circa 126.200 mentre sono 2.176.300 le persone guarite (Adnkronos). In Germania sono stati registrati 9.113 nuovi casi di coronavirus e altri 508 decessi che portano il totale a oltre 67.000 dall'inizio della pandemia. (Adnkronos)

Gli anni di vita perduti (YLL) rappresenta la differenza tra l'età di un individuo quando muore e l'aspettativa di vita che aveva. Incrociando tutti i dati, come indicato, è risultata una perdita complessiva di anni pari a oltre 20,5 milioni, circa 16 anni per ogni singolo decesso. (Scienze Fanpage)

RAVENNA E LA PANDEMIA UN ANNO DOPO / 3 / I tormenti del Covid fra chi dirige le scuole, ne parliamo con Gianluca Dradi, Antonio Grimaldi, Mirco Banzola - RavennaNotizie.it

Infine, nel bollettino, si evince che i decessi hanno subito un incremento di 347 morti portando il bilancio a 94.887 Oggi, stando a quest’ultima, il numero delle persone risultate positive al virus dall’inizio dell’emergenza è salito a 2.780.882 con un incremento di 15.479 casi. (INRAN)

La pandemia che pareva limitata a pochi contagi bussava drammaticamente alle porte di tutti, sconvolgendo le esistenze di chiunque in una maniera che sarebbe stato impossibile prevedere. Focus specifici riguardano poi alcuni degli ambiti più toccati dalla pandemia, e per ciascuno si è chiesto il parere di esperti (Il Giornale di Vicenza)

Abbiamo cercato di capirlo attraverso il parere del dirigente dell’Itis di Ravenna, Antonio Grimaldi, del Liceo scientifico Oriani, Gianluca Dradi e dell’Istituto comprensivo Randi, Mirco Banzola. La nostra Regione fu tra le primissime ad adottare un provvedimento di chiusura delle scuole, inizialmente sino al 1° marzo (ravennanotizie.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr