Inghilterra, 25% della popolazione ha fatto terza dose/ 'Gran differenza con Europa'

Inghilterra, 25% della popolazione ha fatto terza dose/ 'Gran differenza con Europa'
Il Sussidiario.net ESTERI

Fare il vaccino dovrebbe essere una scelta informata: se la gente è un po’ riluttante, dovremmo lavorare con loro e incoraggiarli”, ha aggiunto.

Vaccino Valneva quale futuro?/ UK cancella ordine 100 mln dosi, ma c'è accordo con Ue. Inghilterra, 25% della popolazione ha fatto terza dose: le differenze con gli altri Paesi. Se da un lato in Inghilterra il 25% della popolazione che può essere vaccinata ha già fatto la terza dose, dall’altro lato nei paesi dell’Europa la situazione è molto diversa

In Inghilterra il 25% della popolazione con più di 12 anni ha ricevuto la terza dose del vaccino. (Il Sussidiario.net)

La notizia riportata su altre testate

«Ma al momento non vediamo nulla nei dati che ci imponga la necessità di passare dal piano A al piano B», ha aggiunto. «Naturalmente noi siamo preoccupati da un potenziale rimbalzo della malattia e dobbiamo essere umili di fronte alla natura», ha detto il primo ministro Tory agli industriali. (Corriere del Ticino)

Ho fatto le prime due dosi, sono in attesa di fare la terza. Beatrice emigrata a Londra: “Qui fiducia nel vaccino” Nel Regno Unito il 25% della popolazione ha attualmente ricevuto la terza dose di vaccino anti-Covid. (Fanpage)

Queste misure preparano il terreno alla vaccinazione obbligatoria contro il Covid-19, che entrerà in vigore il prossimo primo febbraio. L’Austria, con il 66% degli 8,9 milioni di cittadini completamente vaccinato contro il coronavirus, ha attualmente uno dei tassi più bassi dell’Europa occidentale (Dire)

Catastrofisti italiani sbugiardati: il Natale a Londra sarà libero

Quindi dire che a differenza dei paesi europei il Regno Unito ha puntato sui vaccini è un’affermazione che non si basa proprio sui fatti. Ha anche detto che i paesi europei hanno scelto mascherini e lockdown, mentre il Regno Unito ha scelto le vaccinazioni. (LondraNews)

Queste misure preparano il terreno alla vaccinazione obbligatoria contro il Covid-19, che entrerà in vigore il prossimo primo febbraio Per la gran parte dei ristoranti e dei bar sarà possibile fornire solo servizi di takeaway. (Meteo Web)

In sostanza, una maggiore circolazione del virus avrebbe portato a un aumento delle persone protette da difese naturali, successive alla guarigione, con qualche rischio in più in estate e ora una maggiore sicurezza in inverno, dato il un buon livello di immunità di gregge raggiunto “La nostra è quella di maggior successo nel Vecchio Continente”, ha sottolineato il ministro. (Nicola Porro)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr