Si è dimessa Rossella Angiolini dopo il post incriminato. Il Pd porta il caso anche in Parlamento

Valdarnopost INTERNO

Umanamente ci chiediamo quando la nostra società abbia assunto come prova della riprovevolezza di un comportamento, la gogna mediatica

La Consulta pari opportunità di San Giovanni: "Profondo orrore e unanime condanna". . . Sono arrivate già in mattinata le dimissioni di Rossella Angiolini da Presidente della Commissione pari opportunità della Provincia di Arezzo, dopo il post "incriminato" in cui aveva utilizzato parole offensive nei confronti delle "femministe di sinistra". (Valdarnopost)

La notizia riportata su altre testate

«Non ho riflettuto, ho scritto di impulso, dimenticando anche il mio ruolo di presidente della commissione pari opportunità della Provincia». Ma in questo caso sono andata oltre, tornassi indietro non mi permetterei mai di scrivere una cosa del genere». (LA NAZIONE)

"Per il delitto di Saman quelle zoccole di femministe di sinistra dove sono? ", è la frase shock apparsa in un post sui profili social di Rossella Angiolini, Presidente della Commissione pari opportunità della Provincia di Arezzo, scatenando una valanga di polemiche. (Fanpage.it)

Scuse che non estende alle femministe di sinistra, "a causa dei loro silenzi sul caso Saman". Mi chiedo se questo linguaggio, gravemente sessista, possa essere utilizzato dalla presidente della commissione provinciale pari opportunità e soprattutto se una persona che utilizza questo linguaggio possa continuare a rivestire quel ruolo». (La Nazione)

Umanamente ci chiediamo quando la nostra società abbia assunto come prova della riprovevolezza di un comportamento, la gogna mediatica "Vi chiederete cosa c’è in comune tra il sindaco di Arezzo Ghinelli e la presidente, pare dimissionaria, della commissione provinciale pari opportunità Rossella Angiolini. (ArezzoNotizie)

Così Rossella Angiolini, presidente della commissione Pari Opportunità della Provincia di Arezzo, avvocato e candidata sindaca di Arezzo nel 2006 per il centrodestra, annuncia le proprie dimissioni dopo le polemiche nate a seguito del suo post facebook, in cui aveva scritto: "Delitto di Saman, ma quelle zoccole femministe di sinistra dove sono?". (Today.it)

L’Angiolini, in riferimento al caso della giovane Saman, la ragazza pakistana di Novellara uccisa dai parenti, ha scritto testualmente: “Ma quelle zoccole di femministe di sinistra dove sono??”. E’ stato inoltre chiesto alle componenti la Commissione Provinciale Pari Opportunità di abbandonare immediatamente l’organismo nel caso non fosse preso alcun provvedimento. (Valdarno24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr