Il pilota padovano: «La strada doveva essere libera»

PADOVA. «Mi dispiace tantissimo, sono distrutto ma quella era una via di fuga. Io ho deciso di impegnarla perché mi sono reso conto che non sarei mai riuscito a fare la curva. Se poi sulla via di fuga si piazzano gli spettatori e ci mettono addirittura ... Fonte: il mattino di Padova il mattino di Padova
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....