Il bollettino Covid della Puglia: oggi 1.628 positivi e 15 decessi

Il bollettino Covid della Puglia: oggi 1.628 positivi e 15 decessi
MolfettaViva INTERNO

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi domenica 4 aprile 2021 in Puglia, sono stati registrati 10.218 test per l'infezione da Covid-19 e sono stati registrati 1628 casi positivi: 588 in provincia di Bari, 68 in provincia di Brindisi, 222 nella provincia BAT, 228 in provincia di Foggia, 231 in provincia di Lecce, 284 in provincia di Taranto, 3 casi di residenti fuori regione, 4 casi di provincia di residenza non nota. (MolfettaViva)

Se ne è parlato anche su altre testate

I contagi sono così suddivisi: 588 sono in provincia di Bari, 68 in provincia di Brindisi, 222 nella provincia BAT, 228 in provincia di Foggia, 231 in provincia di Lecce, 284 in provincia di Taranto, 3 casi di residenti fuori regione, 4 casi di provincia di residenza non nota. (LecceSette)

50.166 sono i casi attualmente positivi. (AndriaViva)

APPROFONDIMENTI L'EMERGENZA In Puglia, occupata metà dei posti letto. In un anno, il 5%. 23 i decessi. Sono stati registrati 23 decessi: 12 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 4 in provincia BAT, 1 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce, 4 in provincia di Taranto (quotidianodipuglia.it)

La Puglia resterà in rosso fino al 20 aprile

«In queste ore - dice - sono subissata da messaggi di cittadini pugliesi che chiedono di far presto con la campagna vaccinale anti-covid. Ho letto in questi giorni autorevoli esponenti politici dire che non è utile ingenerare un derby tra Stato e Regioni. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Nella ex provincia di Bari sono state 1659 le persone che hanno perso la vita per il Sars Cov2.Le buone notizie risiedono solo nei guariti, divenuti 144.505 grazie ai 700 pugliesi che si sono lasciati ufficialmente il virus alle spalle nelle ultime ore. (TerlizziViva)

Le aree mediche, anch’esse in sofferenza, sono vicine al 45% della disponibilità complessiva L'indice Rt è sceso a 1,9 ma la media in Italia è dello 0,98. (CoratoLive)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr