Sciopero dei taxi contro il ddl concorrenza: auto ferme in tutta Italia dalle 8 alle 22

Sciopero dei taxi contro il ddl concorrenza: auto ferme in tutta Italia dalle 8 alle 22
Per saperne di più:
L'HuffPost INTERNO

Al centro dello sciopero il ddl concorrenza, colpevole, secondo i tassisti, di deregolamentare il settore.

La mancata attuazione e l’inserimento del servizio taxi nel ddl concorrenza può rivelarsi pericoloso non solo per la tutela degli operatori ma soprattutto per quella degli utenti”, spiega Massimiliano Curto, il ceo di wetaxi.

Lo sciopero era già stato annunciato, sottoscritto da tutte le sigle sindacali dei tassisti. (L'HuffPost)

Ne parlano anche altre testate

Il fermo, che ha trovato d’accordo anche CNA, è legato essenzialmente al rischio liberalizzazioni. Il ddl Concorrenza, infatti, all’art (PerugiaToday)

Tante le bandiere, tra cui anche quelle dell'Italia, sventolate nel corteo che si sposterà tra poco verso piazza Madonna di Loreto, dietro piazza Venezia. Azione ingiusta perché, come è noto, la direttiva europea Bolkestein esclude il servizio taxi dal campo della concorrenza, poiché inquadrato come servizio pubblico essenziale" (Repubblica Roma)

Giornata di disagi sul fronte dei trasporti. La protesta culminerà con un corteo a Roma al quale parteciperanno i tassisti provenienti da tutta Italia per manifestare in primis contro il Ddl concorrenza che secondo loro andrà a deregolamentare ulteriormemte il settore a favore delle multinazionali (Repubblica TV)

Torino 24 novembre | Sciopero dei tassisti | Corteo in centro

Sullo striscione, che apre la manifestazione, c'è scritto: "Tassisti italiani lavoratori del servizio pubblico" I tassisti raggiungeranno poi piazza Madonna di Loreto. Piazza della Repubblica a Roma è chiusa al traffico: è qui che si sono radunati migliaia di tassisti per lo sciopero nazionale indetto da tutte le sigle sindacali contro il ddl Concorrenza (LO SCIOPERO A TORINO). (Sky Tg24)

Tutte le sigle sindacali dei tassisti sono in sciopero generale fino alle 22. I tassisti milanesi, inoltre, hanno deciso che eventuali somme corrisposte a titolo di rimborso spese saranno raccolte ed interamente devolute”. (Il Fatto Quotidiano)

Lo sciopero è iniziato intorno alle 9 del mattino e il serpentone di automobili è arrivato in piazza Vittorio Veneto intorno alle 10 dopo aver percorso via Pietro Micca, aver costeggiato Piazza Castello e aver imboccato via Po Corteo dei tassisti in centro a Torino come segno di protesta contro il decreto legge concorrenza. (TorinoToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr