Damien Hirst e il confronto con Galleria Borghese

Damien Hirst e il confronto con Galleria Borghese
ExibArt CULTURA E SPETTACOLO

Ma in questo caso la mostra narra un incontro felice tra il passato ed il presente, con scorci anche nel futuro.

Una contaminazione che poteva essere pericolosa, che poteva essere banale o addirittura fastidiosa, perché si sa, Hirst o si ama o si odia.

Si intitola “Archeology now”, e vede per la prima volta Damien Hirst confrontarsi con i grandi del passato che abitano la Galleria Borghese.

La mostra, resa possibile grazie al generoso supporto di Prada, è curata da Anna Coliva e Mario Codognato

Galleria Borghese è totalmente invasa dalle opere dell’artista inglese, tra sculture, installazioni, un continuo osare e mettersi in relazione con le grandi opere presenti. (ExibArt)

Su altri giornali

Damien Steven Hirst (Bristol, 1965) è un artista e imprenditore inglese, capofila del gruppo conosciuto come YBAs (Young British Artists). Le tassidermie in formaldeide sono sicuramente tra le sue opere più controverse, anzitutto per l'uso degli animali nella produzione artistica. (Vivere Roma)

Così Francesca Cappelletti, direttrice di Galleria Borghese. “La Galleria Borghese aprirà martedì 8 giugno una nuova mostra di Damien Hirst a cura di Anna Coliva e Mario Codognato. (Newsby)

Un'immagine della mostra "Damien Hirst Archaeology now". . Prada non smette di mostrare il suo supporto al mondo della cultura. On display, con la curatela di Anna Coliva e Mario Codognato, numerosi capolavori del poliedrico artista inglese Damien Hirst. (MF Fashion)

«Archaelogy Now»: la prima grande mostra post Covid è di Damien Hirst

pre martedì alla Galleria Borghese di Roma "Archaeology Now" l'attesa mostra dedicata all'artista britannico Damien Hirst. Mentre molte delle sculture di Hirst sono chiaramente moderne, altre si fondono con l'ambiente circostante, grazie all'uso di materiali tradizionali come il bronzo o il marmo di Carrara. (tvsvizzera.it)

Reclining Woman Damien Hirst and Science Ltd. Pollen Damien Hirst and Science Ltd (Marie Claire)

A farsi promotore di questa nuova ripartenza è Prada, che ha reso possibile l’apertura di Archaelogy Now di Damien Hirst, la prima grande mostra nell’era post Covid aperta presso la Galleria Borghese di Roma. (Vanity Fair Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr