“Cara Chiara”, “caro Matteo”. A tavola con caviale di tartufo

Il primo a rompere il ghiaccio al mattino, davanti agli industriali torinesi, è stato il presidente del Consiglio che ha usato un confidenziale «cara Chiara» prima di annunciare che nel 2017 Torino ospiterà il G7 dell’Industria. La sindaca, invece, era rimaste sulle sue preoccupata di ottenere dal governo un trattamento «per Torino identico a quell... Fonte: La Stampa La Stampa
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....