Si uccide in carcere poche ore dopo l’arresto, trovato morto il primario Sabatino Trotta

Si uccide in carcere poche ore dopo l’arresto, trovato morto il primario Sabatino Trotta
Il Riformista INTERNO

Il suicidio del primario pescarese è stato confermato dalla direttrice del carcere Giuseppina Ruggero e dal procuratore capo di Vasto, Giampiero Di Florio.

Sabatino Trotta, dirigente del Dipartimento di Salute Mentale della Asl di Pescara, si è ucciso nella notte nel carcere di Vasto (Chieti), a poche ore dal suo arresto per corruzione nell’inchiesta sull’appalto da 11 milioni della Asl.

LE PAROLE DELLA DIRETTRICE DEL CARCERE – Sabatino Trotta era tranquillo quando alle 16 di mercoledì è stato trasportato al carcere di Vasto. (Il Riformista)

La notizia riportata su altre testate

La direzione dell'azienda sanitaria pescarese sprime profondo cordoglio manifestando la propria vicinanza alla famiglia colpita da questo gravissimo lutto. (IlPescara)

Un fascicolo di inchiesta, al momento contro ignoti, è stato aperto dalla Procura di Vasto per la morte di Sabatino Trotta, come riferisce l'Adnkronos. Lo psichiatra, 55 anni, residente a Spoltore, era stato arrestato ieri con l'accusa di aver pilotato un appalto della Asl di Pescara da oltre 11 milioni di euro. (ChietiToday)

Al microfono del Tg8 la direttrice del carcere di Vasto dove Sabatino Trotta era stato accompagnato, intorno alle 15:30 di ieri, poche ore dopo l’arresto nell’ambito di un’inchiesta per corruzione. Io ho voluto – aggiunge la direttrice del carcere di Vasto – leggere personalmente la scheda del medico e ho ritenuto di ascoltare Trotta. (Rete8)

Vasto: Casa lavoro di Vasto, morte Trotta: "Aperte due inchieste per fare chiarezza"

Numerose le reazioni alla morte di Sabatino Trotta, il primario di Salute mentale che ieri notte si è tolto la vita in carcere a Vasto. "La scomparsa di Sabatino Trotta, è una notizia tragica. (Zonalocale Abruzzo)

«Sono scioccato, un fatto che mi ha profondamente turbato». Questo quanto dice all'Adnkronos Marco Marsilio, presidente della giunta regionale abruzzese in riferimento al suicidio nel carcere di Vasto di Sabatino Trotta, dirigente del dipartimento di Salute Mentale della Asl di Pescara (IlPescara)

Intanto sono due le inchieste aperte sulla sua morte: una della Procura e l’altra interna al carcere di Vasto Il responsabile dei controlli mi ha spiegato che erano stati eseguiti due controlli e anche in quel caso Trotta era parso tranquillo. (Vasto Web)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr