Cannes, gaffe di Spike Lee: annuncia la palma d'oro prima del tempo

Cannes, gaffe di Spike Lee: annuncia la palma d'oro prima del tempo
La Repubblica CULTURA E SPETTACOLO

Spike Lee ha annunciato per errore all'inizio della cerimonia la Palma d'oro del festival di Cannes, assegnata al film francese Titane di Julia Ducournau.

Il regista afroamericano ha solo sbagliato i tempi anticipando l'annuncio, un incidente meno grave rispetto agli Oscar di qualche anno fa quando Faye Dunaway e Warren Beatty hanno assegnato il premio al film sbagliato.

Titane succede a Parasite del sudcoreano Bong Joon-ho, incoronato vincitore di Cannes nel 2019, nell'ultima edizione prima del Covid. (La Repubblica)

Ne parlano anche altre testate

Protagonisti del film sono gli attori Agathe Rousselle, Garance Marillier e Vincent Lindon.Durante la premiazione la regista Ducournau ha detto: “Il mio film non è perfetto, qualcuno dice che è mostruoso. (TIMgate)

Leonie Hanne in Tony Ward Couture e Pomellato è la regina di Cannes 2021. Nei sei giorni di Cannes 2021 abbiamo visto sfilare sul red carpet alcuni tra gli attori e registi più acclamati al mondo. (Pourfemme)

Detto questo, è giusto che Titane venga affrontato criticamente per la costruzione d’immagini che la trentottenne regista parigina ha edificato. Donne e motori. A seguito di una serie di crimini impossibili da comprendere, un padre ritrova il figlio scomparso oramai da dieci anni. (quinlan.it)

La serata di chiusura del Festival di Cannes

SPETTACOLARI. MATT DAMON – voto 10: Non si prende troppo sul serio (a differenza della soporifera masterclass di Jodie Foster, Palma d’oro alla carriera, e della lezione su cinema e teatro di Isabelle Huppert) LEADER. (leggo.it)

Spike Lee, presidente della giuria, ha sostenuto Titane almeno quanto le cinque giurate. Julia Ducornau, 37 anni, francese, ha compiuto l'impresa con la sua storia d'amore fatta di metallo e di sangue e non ci sono polemiche o critiche che possano scalfire un risultato storico. (la Repubblica)

TÀ. La 74esima edizione del Festival di Cannes si è chiusa tra eleganza, raffinatezza e colore. Resterà indimenticabile Bella Hadid con la collana scultura di Schiaparelli, o Isabelle Huppert in un abito Balenciaga da sogno (TIMgate)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr