Preso ladro di fari di Fiat 500, sospettato anche del furto del video a Fuorigrotta

Preso ladro di fari di Fiat 500, sospettato anche del furto del video a Fuorigrotta
Fanpage.it ECONOMIA

Prendeva di mira solo le Fiat 500, probabilmente perché si tratta di un modello molto diffuso (e quindi i ricambi sono più ricercati) o perché smontare i fari su quel tipo di vettura richiede meno tempo.

Venerdì pomeriggio hanno visto il 42enne che, con fare sospetto, si aggirava tra le automobili, avvicinandosi ad alcune Fiat 500 e in alcuni casi provando a forzare le portiere.

L'uomo potrebbe essere lo stesso che, nei giorni scorsi, è stato ripreso col cellulare da un cittadino mentre smontava il faro posteriore di una Fiat 500 in piazzale Tecchio

in foto: Il ladro del video di Fuorigrotta e quello denunciato in via Porzio. (Fanpage.it)

Su altri giornali

Attenzione alla data: solo fino a domani, 7 aprile 2021, promozione Fiat 500 Hybrid: 10.000 euro per la Cult .0 70 CV Hybrid . Promozione Fiat 500 Hybrid: ecco il finanziamento. Anticipo € 500 – 84 mesi, 1ª rata a 300 giorni, 75 rate mensili di € 178,50. (ClubAlfa.it)

Grazie alla collaborazione con TIM, inoltre, Fiat dovrebbe introdurre il supporto 4G con Wi-Fi per rendere il Fiat Toro 2022 sempre connesso. Il nuovo Toro avrà poi alcuni comandi modificati vicino alla leva del cambio (ClubAlfa.it)

Il malintenzionato asportava fari anteriori e posteriori dalle Fiat 500 X con una costanza fuori dal comune, sempre nello stesso raggio cittadino. Sempre lo stesso obiettivo, sempre la stessa dinamica: la serialità ha contraddistinto l’azione di un ladro napoletano che nell’ultimo periodo aveva preso di mira delle 500 X rubandone i fari . (Corriere dello Sport.it)

MILANO. CIMITERO MONUMENTALE: QUATTRO EDICOLE A BANDO E NUOVI CAPOLAVORI SVELATI – FOTO

Accelerazione Rilevata Dichiarata Fiat 500e 8,8 secondi 9 secondi Mazda MX-30 9,4 secondi 9,7 secondi. Il test di frenata è andato bene. Frenata 100-0 km/h Rilevata Fiat 500e 43,9 m* Mazda MX-30 44,5 m. (Automoto.it)

La seconda, le straordinarie scoperte avvenute durante la mappatura delle opere effettuata dal curatore artistico Sergio Rebora”. I quattro monumenti funerari (edicole) di altissimo pregio dichiarati decaduti e quindi nuovamente disponibili sono ex Valdani, ex Coulliaux, ex Bardelli ed ex Pozzi, il cui valore complessivo supera il milione e 400mila euro e che nei prossimi mesi potrebbero diventare per la prima volta protagoniste di un bando pubblico. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr