Nursing Up: 50 infermieri al giorno si ammalano ancora di Covid nelle corsie degli ospedali italiani

Nursing Up: 50 infermieri al giorno si ammalano ancora di Covid nelle corsie degli ospedali italiani
AcquavivaLive.it SALUTE

Qui non si tratta di sterili polemiche, siamo quelli abituati a combattere e a farlo nel silenzio delle stanze e delle corsie degli ospedali.

La categoria, che oggi, in assoluto, è al primo posto come numero di decessi, tra tutti i lavoratori italiani, è la nostra.

L’INAIL parla chiaro: l’82% degli operatori sanitari che si ammalano, nel comparto sanità, sono ancora infermieri.

Ma se ad oggi, 50 infermieri al giorno, quasi tutti vaccinati, si ammalano ancora di Covid, abbiamo diritto a una spiegazione. (AcquavivaLive.it)

Su altri giornali

Così in una nota stampa Antonio De Palma, presidente Nazionale del Nursing Up. Ma se ad oggi, 50 infermieri al giorno, quasi tutti vaccinati, si ammalano ancora di Covid, abbiamo diritto a una spiegazione. (Calabria 7)

Lo denuncia Antonio De Palma, presidente del sindacato degli infermieri Nursing Up. (Adnkronos Salute) - "Le nostre indagini incrociate sui dati dell’Istituto Superiore della Sanità ci dicono che 1.848 operatori sanitari, per la maggior parte ovviamente già vaccinati, si sono contagiati negli ultimi 30 giorni. (Tiscali.it)

MeteoWeb. “Cinquanta infermieri al giorno si ammalano ancora di Covid nelle corsie degli ospedali italiani“. “Certo non ci troviamo solo di fronte alla problematica, fin troppo sottovalutata, della non totale efficacia dei vaccini“, ha precisato De Palma. (MeteoWeb)

De Palma (Nursing Up): «Gli infermieri hanno diritto di conoscere la durata dell'immunità».

Ma se ad oggi, 50 infermieri al giorno, quasi tutti vaccinati, si ammalano ancora di Covid, abbiamo diritto a una spiegazione. L’INAIL parla chiaro: l’82% degli operatori sanitari che si ammalano, nel comparto sanità, sono ancora infermieri. (Nurse Times)

Contagiati 1800 operatori sanitari vaccinati, chieste spiegazioni. Ma se ad oggi, 50 infermieri al giorno, quasi tutti vaccinati, si ammalano ancora di Covid, abbiamo diritto a una spiegazione. Gli screening sulle condizioni di salute degli operatori già sottoposti alle somministrazioni, e in particolare il controllo dei loro livelli anticorpali, ci risultano sporadici, salvo rari casi (Imola Oggi)

«Sulla terza dose gli infermieri italiani hanno diritto di conoscere, al pari di tutti i cittadini, la durata dell’immunità. Insomma, a fronte di numeri complessivi di persone infettate che scendono, l’aumento repentino dei contagi tra gli operatori sanitari esplode sotto gli occhi di tutti: lo vediamo solo noi? (AssoCareNews.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr