Cosa fare se i tuoi dati sono stati rubati da Facebook

Cosa fare se i tuoi dati sono stati rubati da Facebook
Donna Moderna SCIENZA E TECNOLOGIA

Anche in questo caso è possibile che l’utenza e i dati collegati siano stati hackerati e ceduti dai «pirati informatici» ad aziende private a scopi commerciali.

D a Facebook sono stati rubati milioni di dati, tra questi, molti profili italiani con numeri telefono, nomi e cognomi.

La notizia arriva ora perché adesso quei dati, sottratti illegalmente, sono stati pubblicati.

«Potrebbe essere il segnale che un criminale si è impossessato del nostro numero di telefono per usarlo a scopo fraudolento» spiega il Meggiato. (Donna Moderna)

Se ne è parlato anche su altre testate

Eppure dovrebbe: più di un anno fa, a dicembre del 2017, il Senato ha approvato la norma che rende possibile l’estensione del registro pubblico delle opposizioni anche ai telefoni cellulari Ma pur sempre fastidioso, soprattutto perché nella gran parte dei casi, il cittadino in Italia non ha modo di tutelarsi. (Wired.it)

Controllo account compromessi: Have I Been Pwned e i browser. Have I Been Pwned è uno strumento estremamente valido, a cui si può far riferimento per capire se i nostri account (non per forza di cose collegati a Facebook) sono stati colpiti dalle violazioni che purtroppo si verificano sempre più spesso (il Giornale)

Dopo aver effettuato la ricerca ci verrà comunicato quante volte è stato violato il nostro indirizzo email e se c’è stata rubata anche la password. Ogni giorno immettiamo tanti dati su Facebook. (CheNews.it)

Facebook, hackerati 35 milioni di italiani: come scoprire se si è tra i profili violati

La campagna in collaborazone con l'Oms. Facebook, hackerati 35 milioni di italiani. Per sapere se il proprio profilo è stato violato e i propri dati siano alla mercè di truffatori è stato creato un portale Oltre agli indirizzi e-mail potrebbe contenere anche i numeri di telefono. (leggo.it)

Il primo passo da fare consiste nel controllare se i propri dati siano stati o meno compromessi. Nomi, indirizzi, e-mail e numero di telefono rubati e messi in vendita, sono 533 milioni i dati rubati da Facebook, tra cui ben 35 milioni di italiani. (Io Donna)

Molti lo avranno visto nella loro timeline: oggi è comparso un avviso su Facebook, in cima all'app quando viene aperta. Segnala agli utenti di non averli informati “adeguatamente e immediatamente, in fase di attivazione dell'account, dell'attività di raccolta, con intento commerciale, dei dati da loro forniti". (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr