Marinoni (Associazione Fornai Milano) scrive al premier Draghi: "Non vogliamo diventare una sala giochi, no a lotteria scontrini"

Marinoni (Associazione Fornai Milano) scrive al premier Draghi: Non vogliamo diventare una sala giochi, no a lotteria scontrini
Redazione Jamma ECONOMIA

Chi scrive è figlio di uno dei più conosciuti fornai della storia, Antonio Marinoni, che ricoprì tutti i ruoli rappresentativi della categoria fino alla presidenza mondiale.

I giochi d’azzardo dello Stato tra l’altro sono da sempre ambito operativo di altri ambiti commerciali.

Questo appello vuole essere ‘una civile ed educata protesta”, ma anche ferma, contro una pratica assurda”

Non possiamo e non vogliamo diventare una sala giochi. (Redazione Jamma)

Ne parlano anche altre testate

E dal momento che i prodotti con diritto a detrazioni fiscali richiedono scontrino o bonifico parlante, almeno per il momento non è possibile utilizzare questi scontrini per la partecipazione alla lotteria». (Il Sussidiario.net)

Ad innescarla Cesare Marinoni, presidente dell’Associazione Fornai Milano, che ha appena scritto una lettera al premier Mario Draghi per chiedere "di abolire o almeno sospendere immediatamente l’obbligo di dotarsi della tecnologia necessaria per la Lotteria degli scontrini". (IL GIORNO)

Vuoi partecipare alla lotteria degli scontrini? Niente detrazioni

Addio a deduzioni e detrazioni previste per il 730 nel caso in cui si voglia partecipare al superpremio da 5 milioni di euro previsto per la lotteria degli scontrini, una beffa inattesa per milioni di consumatori italiani. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr