Braccio di ferro sul Copasir tra Lega e Fratelli d'Italia

Braccio di ferro sul Copasir tra Lega e Fratelli d'Italia
InsideOver INTERNO

Lega e Fdi possono intendersi in nome della comune visione geopolitica e di interessi convergenti sul mantenimento della compattezza della coalizione in una prospettiva che guardi oltre il governo Draghi.

E proprio il neo-segretario del Pd Enrico Letta ha compiuto nei giorni scorsi una vera e propria “mossa del cavallo”.

Indipendentemente dal colore politico del presidente: la Lega, per mezzo di Volpi, e Fdi, con l’operato di Urso, hanno contribuito a plasmare nell’ultimo anno e mezzo la natura strategica del Copasir come “scudo” dell’economia italiana

Un accordo è nell’interesse di Lega e Fdi. (InsideOver)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Ieri sono intervenuti i presidenti di Camera e Senato, ribadendo come sul punto serva l’accordo politico. “Stavano discutendo loro e la Lega, La Russa e Calderoli (Il Fatto Quotidiano)

L’appoggio del Pd alla Meloni, in questa partita, sta avendo l’effetto di arroccare ancora di più Salvini sulla questione Copasir. Intanto alla Camera è in discussione il decreto legge ministeri e gli esponenti di Fratelli d’Italia stanno intervenendo tutti per protestare sia contro il provvedimento ma anche per la partita bloccata sul Copasir (L'HuffPost)

Giorgia Meloni su Leggo: «Boom di sbarchi sulle coste italiane e questo governo pensa allo Ius Soli»

Se i numeri raccontano più delle parole gli effetti delle scelte, i dati sugli sbarchi dell'ultimo anno e mezzo sono l'emblema del fallimento delle politiche italiane sull'immigrazione. Il dato è ancora più imbarazzante se confrontato con lo stesso periodo del 2019, quando il Pd non era al governo. (leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr