Estorsione ai commercianti ambulanti a Bibione, blitz dell'Antimafia tra Veneto e Fvg

Estorsione ai commercianti ambulanti a Bibione, blitz dell'Antimafia tra Veneto e Fvg
Nordest24.it INTERNO

L’attività è coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Trieste.

Particolarmente significativi alcuni episodi in cui sono state organizzate spedizioni punitive con armi nei confronti di chi non sottostava alla egemonia imposta dal capo del gruppo criminale anche in altre manifestazioni fieristiche del litorale friulano – veneto

Gli arrestati devono rispondere, a vario titolo, di diversi episodi di estorsione aggravata dal metodo mafioso, per avere costretto – con reiterate condotte intimidatorie – numerosi commercianti ambulanti friulani e veneti a non esercitare la propria attività imprenditoriale ed al fine di impedire il regolare svolgimento, a Bibione (Venezia), della nota manifestazione fieristica estiva denominata “I Giovedì del Lido del Sole”. (Nordest24.it)

Ne parlano anche altre testate

È quanto emerge dall’indagine condotta dalla Direzione Investigativa Antimafia di Trieste conclusasi con l’arresto di 9 persone, di cui sette di origine napoletana. Tra i destinatori del provvedimento cautelare anche Pietro D’Antonio, 60enne originario di Cercola e vecchia conoscenza delle forze dell’ordine. (ilmattino.it)

È stato per un decennio il punto di Forza Italia a San Michele, aderendo al Pdl e poi restando fedele a Berlusconi dopo la scissione. Ieri mattina, attorno alle 9, gli inquirenti erano appena andati via, con suo marito in stato di arresto. (la Nuova di Venezia)

Minacce e estorsioni: così i ‘magliari’ napoletani volevano esportare la camorra in Veneto e Friuli Minacce e estorsioni: gli ambulanti stavano costruendo un “cartello” per controllare un mercato redditizio tra Friuli e Veneto. (Fanpage.it)

Camorra a Bibione, nelle intercettazioni tutte le minacce: «Bruciamole il locale: un litro di benzina e prende tutto fuoco»

Lo dice il presidente della commissione Antimafia, Nicola Morra, dopo gli arresti scattati a Trieste. In particolare hanno impedito ad alcuni ambulanti con minacce e intimidazioni di aprire i propri banchi di vendita. (Il Piccolo)

La città si è svegliata con l’arresto di Giuseppe Morsanuto il presidente dell’Ascom di Bibione San Michele. Titolare di una pizzeria e in carica dal 2016, Morsanuto ha 54 anni ed è padre di due figli. (la Nuova di Venezia)

Glielo dobbiamo far fare!». D’Antonio: «Che ci vuole? E così in una telefonata del 16 dicembre 2019 Pietro D’Antonio e Raffaele Biancolino progetto di incendiarle il locale. (La Nuova Venezia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr