Bonus da 1.000 euro o contributo a fondo perduto? 10 cose da sapere su requisiti e beneficiari - 24+

Il Sole 24 ORE Il Sole 24 ORE (Economia)

Il decreto rilancio ha tracciato uno spartiacque per il sostegno al reddito di professionisti, collaboratori e lavoratori “atipici” da una parte, e imprese e lavoratori autonomi dall’altra. La risposta ai dubbi dei lettori in dieci domande e risposte

Ne parlano anche altre fonti

Arrivano finanziamenti a fondo perduto per piccole e medie imprese. Tra i 16 e i 18 milioni di euro resi disponibili dal programma europeo di sviluppo regionale. (TGR – Rai)

Le istanze potranno essere presentate entro il 15 ottobre 2020 esclusivamente tramite il portale SIAN del Dipartimento Regionale Agricoltura. La sottomisura ha come obiettivo l’ammodernamento del sistema produttivo agricolo e agroalimentare attraverso un regime di sostegno per le imprese che realizzano investimenti volti al miglioramento del rendimento globale nonché al riposizionamento delle stesse sui mercati. (Tp24)

Lo dichiara, in un’intervista all’Adnkronos/Labitalia, Giuseppe Arleo coordinatore dell’Osservatorio per la ricostruzione economica dopo il Covid-19 del think tank Competere. Tra le novità previste dal decreto Rilancio vi sono alcune modifiche al sistema incentivi alle pmi gestite da Invitalia. (ILMONITO)

In questo caso sarebbe auspicabile, vista l’attenzione avuta al periodo emergenziale, ampliare l’area di fondo perduto all’intero territorio nazionale”. “Chiaramente – precisa Giuseppe Arleo – non è sufficiente, purtroppo, neppure la reintroduzione su vasta scala del contributo a fondo perduto senza l’aver cambiato e sburocratizzato le procedure. (politicamentecorretto.com)

Secondo quanto riportato dal quotidiano economico ItaliaOggi, il modello attraverso cui richiedere il contributo sarà composto da due pagine con sette caselle da spuntare e il quadro A per la certificazione antimafia. (Calcio e Finanza)

Tuttavia, se la loro disciplina non verrà modificata in modo opportuno quando ilsarà convertito in legge, essi saranno come una goccia nell’oceano. I soggetti destinatari sono le imprese e i lavoratori autonomi (esclusi, inspiegabilmente, i professionisti iscritti a un Albo) che abbiano avuto nel 2019 un fatturato non superiore a 5 milioni di euro. (Zazoom Blog)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.