Scuola a luglio e agosto, le reazioni di docenti e studenti sui social: "Follia"

Scuola a luglio e agosto, le reazioni di docenti e studenti sui social: Follia
Oggi Scuola INTERNO

510 milioni di euro buttati nelle tasche dei soliti “progettisti” tanto modesti quanto asserviti ed obbedienti”.

Stanziati 510 milioni: leggi qui. Sui social tante le reazioni di docenti e studenti, ecco alcuni commenti: “Come al solito piano scollegato con la realtà.

Ci andate voi a scuola a luglio e ad agosto!!!

Scuola a luglio e agosto: ecco il piano di Bianchi per l’estate.

La scuola non è un parcheggio, la scuola è regole ed organizzazione, che si trasmette ai nostri ragazzi?

(Oggi Scuola)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Il che in soldoni significa una riduzione dei posti comuni di 650 unità, di cui 486 posti di Itp e 164 posti per docenti laureati Inutile in primis perché, da come un sondaggio di questo portale rileva, l’87,7% dei docenti ha detto di non volere partecipare alle attività, contro appena il 7.5% dei Sì. (La Tecnica della Scuola)

Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha annunciato il Piano Scuola d’Estate 2021, un progetto fortemente voluto anche dal suo predecessore, l’on. Dai risultati è possibile notare che la triade docenti-genitori-studenti è in larga parte disinteressata a prendere parte al piano. (Tecnica della Scuola)

Il Piano appena ufficializzato dal ministero dell'Istruzione, che prevede l'apertura degli istituti durante i mesi estivi, non sembra infatti scatenare l'entusiasmo di nessuno: studenti, docenti e genitori. (IlCorrierino.com)

Scuole aperte d’estate, gli studenti rifiutano l'offerta: 8 su 10 non andrebbero

La maggior parte (25%) un po' a sorpresa va controcorrente e preferirebbe concentrarsi sul, magari con sessioni di studio di gruppo. L'idea di andare a scuola in estate non convince affatto. Genitori e insegnanti dalla parte dei ragazzi. (Skuola.net)

Mentre un idoneo su sei tra chi le ha superate rimarrà fuori dalle graduatorie a esaurimento utili per i ruoli nonostante abbia vinto. Secondo le proiezioni, commenta ancora Pacifico, “un candidato su due alla fine rimarrà fuori dalla graduatoria e non sarà assunto. (Orizzonte Scuola)

Per gli allievi i maggiori contagi si registrano nelle scuole primarie (507) e nella secondaria di secondo grado (495); per il personale scolastico i casi in maggior numero sono nella scuola dell'infanzia (60) e in quella primaria (55) Da inizio anno si registrano in totale 5.509 eventi, con 6.769 studenti e 806 docenti e operatori positivi. (il mattino di Padova)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr