Cartelle: esteso a 180 gg il termine per pagare quelle notificate fino al 31.03

Fiscoetasse ECONOMIA

Pertanto, per le notifiche effettuate nel periodo sopra citato, l’ordinario termine di 60 giorni riportato nella cartella di pagamento è da intendersi esteso a 180 giorni.

Ti invieremo gratuitamente la nostra famosa rassegna fiscale, e ogni tanto ti segnaleremo e-book, software e circolari che potrebbero interessarti.

Rimane invece invariato il rimborso dei diritti di notifica e delle spese esecutive correlate all’attivazione delle procedure di riscossione

La Legge di Bilancio 2022 (scarica qui il testo) ha previsto novità in materia di riscossione. (Fiscoetasse)

Ne parlano anche altre fonti

Pertanto, per le notifiche effettuate nel periodo sopra citato, l’ordinario termine di 60 giorni riportato nella cartella di pagamento è da intendersi esteso a 180 giorni. Torna l’incubo pe rgli importi maggiorati con oneri di riscossione, interessi e sanzioni che fanno raddoppiare gli importi dovuti in poco tempo. (Livesicilia.it)

Con la nuova legge di bilancio, però, è cambiato qualcosa: i termini previsti per il pagamento sono differenti rispetto a prima. (Consumatore.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr