Quante reazioni 'avverse' al vaccino tra le 100 mila segnalate

Quante reazioni 'avverse' al vaccino tra le 100 mila segnalate
AGI - Agenzia Italia SALUTE

Comirnaty è il vaccino attualmente più utilizzato nella campagna vaccinale italiana (71,2%), seguito da Vaxzevria (14,5%), Spikevax (12,5%) e Covid-19 Vaccino Janssen (1,8%).

In linea con i precedenti Rapporti, la distribuzione delle segnalazioni per tipologia di vaccino ricalca quella delle somministrazioni (Comirnaty 68%, Vaxzevria 22%, Spikevax 9%, Covid-19 vaccino Janssen 1%)

Le segnalazioni gravi corrispondono al 14,4% del totale, con un tasso di 17 eventi gravi ogni 100.000 dosi somministrate. (AGI - Agenzia Italia)

Se ne è parlato anche su altre testate

In linea con i precedenti Rapporti, la distribuzione delle segnalazioni per tipologia di vaccino ricalca quella delle somministrazioni (Comirnaty 68%, Vaxzevria 22%, Spikevax 9%, Covid-19 vaccino Janssen 1%). (LA NOTIZIA)

L’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha aggiornato il report circa le reazioni avverse ai vaccini Covid, che nel nostro Paese, dall’avvio della campagna vaccinale sino ad oggi, sono state oltre 100mila, delle quali l’85% è classificabile come “non grave”. (Il Sussidiario.net)

Relativamente alla somministrazione della terza dose, iniziata nel mese di settembre, è stata effettuata soltanto una segnalazione, a fronte di circa 46.000 dosi somministrate. Le segnalazioni gravi corrispondono al 14,4% del totale, con un tasso di 17 eventi gravi ogni 100.000 dosi somministrate. (PerugiaToday)

Sedici morti correlabili al vaccino e 100mila reazioni: tutti gli effetti dei sieri anti-Covid

I tassi di segnalazione degli eventi avversi gravi per i singoli vaccini sono: 14 casi ogni 100.000 dosi di Comirnaty, 15 ogni 100.000 dosi di Spikevax, 35 ogni 100.000 dosi di Vaxzevria e 22 ogni 100.000 dosi di Janssen Comirnaty (Pfizer) è il vaccino attualmente più utilizzato nella campagna vaccinale italiana (71,2%), seguito da Astrazeneca Vaxzevria (14,5%), Spikevax Moderna (12,5%) e COVID-19 Vaccino Janssen (1,8%). (Il Fatto Vesuviano)

Complessivamente, 16 casi (3,7%) sui 435 valutati sono risultati correlabili (circa 0,2 casi ogni milione di dosi somministrate), di cui 14 già descritti nei Rapporti precedenti. L’Agenzia italiana del farmaco ha pubblicato il nono Rapporto di farmacovigilanza sui vaccini Covid ( qui l'ottavo ). (La Pressa)

16 i casi di mortalità collegati ai vaccini. Le segnalazioni gravi corrispondono, invece, al 14,4% del totale, con un tasso di 17 eventi gravi ogni 100.000 dosi somministrate. Le segnalazioni di casi di decesso correlabili ai vaccini sono tuttavia da confermare. (Edizione Napoli)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr