Green Pass obbligatorio per lavorare dal 15 ottobre: il governo Draghi tira dritto - Open

Open INTERNO

L’estensione di obbligo di Green pass ai luoghi di lavoro, approvato lo scorso 16 settembre, entra in vigore il 15 ottobre.

Chi non dovesse presentare il Green pass, però, va incontro alla sospensione temporanea dal lavoro con annessa trattenuta dello stipendio.

Il governo, in qualsiasi caso, esclude l’introduzione dell’obbligo vaccinale e punta tutto sul Green pass, come ribadito anche dal ministro della Salute Roberto Speranza, sottolineando che «la certificazione verde è il pilastro della strategia anti-Covid del governo e ha permesso all’Italia di riaprire» e pertanto «non va indebolita»

Il presidente Draghi tira dritto e tiene il punto sul calendario «del governo, non quello elettorale», come ripetuto più volte nel corso delle varie conferenze stampa. (Open)

Ne parlano anche altri giornali

Accanto ai lavoratori del trasporto pubblico c'erano anche i dipendenti del settore logistica e dei servizi. La manifestazione è stata aperta dallo striscione con la scritta: "Sciopero generale contro il Governo Draghi, in difesa dei diritti sociali", mentre una folla di manifestanti ha intonato slogan contro l'obbligo del Green pass (Corriere TV)

Il presidente dell'Agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini si è detto non a caso favorevole alla cancellazione di alcune micro-tasse ndici Tributi Potrebbero Essere Presto Cancellati dal GOVERNO DRAGHI. (iLMeteo.it)

"Siamo troppo diversi per stare insieme": cobas e no green pass, come due amanti occasionali, se lo sono detto prima di partire e così il corteo per lo sciopero generale dei comitati di base contro le politiche di Draghi per la pandemia si è subito separato. (Primocanale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr