La bozza del decreto Sostegno: per le partite Iva fino a 150 mila euro di contributi

Open ECONOMIA

I contributi vanno da un minimo di mille a un massimo di 150 mila euro.

Per vaccini e farmaci anti-Covid stanziamento di 2 miliardi. Per vaccini e farmaci dedicati alla cura del Coronavirus, il decreto stanzia 2,1 miliardi.

Nella relazione tecnica sono elencate 6 ipotesi: fino a 3 mila euro, con un costo per lo Stato pari a 730 milioni; 5 mila euro, con un costo di 930 milioni; 10 mila euro, con un costo di 1,5 miliardi; 30 mila euro, con un aggravio di circa 2 miliardi; 50 mila euro, con un aggravio di 2,3 miliardi

Stop alle cartelle esattoriali fino al 30 aprile. (Open)

Ne parlano anche altre testate

Ricavi non superiori a 5 milioni di euro pre-crisi e perdite pari a oltre un terzo nell'annus horribilis della pandemia rispetto al 2019. Le critiche. (IL GIORNO)

rende forza il pacchetto di sanatorie fiscali post-Covid che il governo si appresta a varare la prossima settimana all’interno del decreto “Sostegni”. Si va dal 20 per cento di rimborso per la fascia con fatturati complessivi di 400 mila euro, 15 per cento fino ad un milione, 10 per cento fino a 5 milioni. (la Repubblica)

Sulla base di questa premessa, è indetto il primo sciopero nazionale delle Partite IVA per mercoledì 10 marzo con ritrovo alle ore 10:00 a Piazza del Popolo a Roma. L'annus horribilis delle Partite IVA: la fotografia del MEF 12 Febbraio 2021 In Italia sono attive 4,6 milioni di Partite IVA che, a causa dell’emergenza Covid, hanno subito forti penalizzazioni e per le quali sono previsti indennizzi e ristori spesso insufficienti o comunque erogati con enormi ritardi. (PMI.it)

Intanto dal governo sono arrivate conferme per la proroga del reddito di emergenza nel Decreto Sostegno. Decreto sostegno: le novità sulla bozza. Decreto sostegno, contributi alle partite Iva: requisiti. (The Wam)

E le sanzioni per omesso o tardivo versamento che non sarebbero riscosse per effetto della definizione agevolata ammontano a 200 milioni di euro. Nelle prime ipotesi circolate si prevedeva la cancellazione delle cartelle fino a 5mila euro relative al periodo 2000-2015. (QUOTIDIANO.NET)

In arrivo anche fondi aggiuntivi per enti locali e per il trasporto pubblico locale Spunta un’altra sanatoria nel nuovo decreto «Sostegni» (al plurale, secondo la nuova denominazione) in arrivo la prossima settimana. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr