Scuola, De Luca attacca il Governo: offensivo rispetto a Campania

Scuola, De Luca attacca il Governo: offensivo rispetto a Campania
Approfondimenti:
Info Cilento INTERNO

“Per mezz’ora Draghi ha detto quanto fa male la Dad ai ragazzi – ha concluso – e chi ha mai chiesto la Dad in Campania”

Così il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, in diretta Fb, in merito al ricorso al Tar fatto dal Governo in merito all’ordinanza di non riapertura in Campania delle scuole medie, elementari e materne.

“Ci siamo trovati di fronte una posizione incomprensibile e offensiva del governo nazionale rispetto alla Regione Campania (Info Cilento)

La notizia riportata su altre testate

E rivolgendosi al premier afferma: "E' bene fare un bagno di umiltà e atterrare sulla realtà vera E' l'accusa diretta a Mario Draghi del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. (La Repubblica)

"Ho voluto fare queste considerazioni - chiosa il presidente della Campania - perché non mi piaceva che il Governo si presentasse con il volto dei monaci trappisti" Napoli, 15 gennaio 2022 - "Sulla chiusura delle scuole, il Governo ha assunto una posizione irrispettosa e offensiva nei confronti della Campania". (QUOTIDIANO NAZIONALE)

E ciò nonostante la nota Assessoriale n. Dopo la volontà del sindaco di non reiterare la richiesta di chiusura con una nuova ordinanza, anche in considerazione del parere del dipatimento di prevenzione dell'Asp che certifica la mancanza di focolai in atto, Sip (Comitato Scuola in presenza), ha chiarito ulteriormente la propria posizione. (MessinaToday)

Messina, Comitato Scuola in Presenza: "Si dia piena esecuzione al provvedimento giudiziale"

De Luca ha considerato questa scelta «incomprensibile» ed «offensiva» sia nei tempi sia nel merito. L’operazione del Governo, sempre secondo De Luca, è stata solo ed esclusivamente propagandistica, visto che di fronte ad altre ordinanze di chiusura totale il Governo non ha fatto nulla. (IlNapolista)

articolo aggiornato alle 21.20 del 14 gennaio 2022 \ aggiunta nota Paino In una nota anche il prefetto Cosima Di Stani aveva sottolineato il potere limitato dei sindaci in materia. (MessinaToday)

Se ciò non dovesse avvenire, il nostro comitato non esiterà ad avviare nuovamente ogni tipo di iniziativa tesa a salvaguardare il perseguimento di tali imprescindibili obiettivi E ciò nonostante la nota assessoriale n. (Gazzetta del Sud - Edizione Messina)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr