Il Covid spegne il Cirque du Soleil. Bancarotta e 3500 licenziamenti

Il Covid spegne il Cirque du Soleil. Bancarotta e 3500 licenziamenti
La Stampa La Stampa (Cultura e spettacolo)

Al punto che il Cirque du Soleil era arrivato ad impiegare quasi 5.000 dipendenti, per un fatturato da circa un miliardo di dollari all’anno.

Il Cirque du Soleil è caduto nella bancarotta perché la pandemia ha chiuso i suoi teatri e tendoni in tutto il mondo, ma spera di risollevarsi coinvolgendo i creditori nella proprietà e ripartendo da Las Vegas a novembre.

Ne parlano anche altre testate

La compagnia che con i suoi spettacoli e le sue acrobazie ha fatto innamorare appassionati di tutto il mondo, ha dichiarato bancarotta dopo quasi 40 anni di attività. (askanews) - Il Covid abbatte anche i leggiadri artisti del Cirque du Soleil (Il Sole 24 ORE)

Registrati. Accedi tramite la tua email: Per favore, correggere i seguenti errori di input: dummy Email * Password * Ricordami Entra Non ricordi la tua login e/o la password? La registrazione è gratuita e ti consente la lettura di n. (Il Manifesto)

A causa della crisi economica innescata dalla pandemia di coronavirus, il famoso circo canadese, dedicato soprattutto a mimo, acrobazie, giocoleria, ha deciso di ristrutturare il proprio debito utilizzando gli strumenti messi a disposizione dalle autorità canadesi per evitare un tracollo shock. (Fanpage.it)

“Il Cirque du Soleil non è fallito a causa di un cattivo funzionamento del suo modello di business, ma sono cambiate le condizioni di contesto”, spiega Lucio Lamberti. Dopo Hertz anche il Cirque du Soleil dichiara bancarotta. (We Wealth)

Da solo il Cirque du Soleil vende ogni anno più biglietti di tutti gli spettacoli di Broadway messi insieme. A tanto ammonterebbe il debito che ha costretto il Cirque du Soleil a dichiarare bancarotta controllata, estremo tentativo per salvare un'azienda – perché di questo si tratta – che vale diversi miliardi di dollari. (Panorama)

Il circo si è affacciato alla pandemia già appesantito da un forte debito accumulato negli ultimi anni per finanziare una serie di acquisizioni decise per diversificare la sua offerta. Come tante realtà il Cirque du Soleil vive di pubblico e spettacoli, come quelli che sono stati vietati durante l’emergenza sanitaria in gran parte del mondo. (Varesenews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr