L’Antitrust sanziona per 5 milioni Generali e UnipolSai

Livesicilia.it ECONOMIA

E parla di “condotte ingannevoli e aggressive”.

"Condotte ingannevoli e aggressive". 1' DI LETTURA. ROMA – L’Antitrust ha sanzionato per 5 milioni UnipolSai Assicurazioni e Generali Italia per aver adottato, nella fase di liquidazione dei danni RC auto, una pratica commerciale scorretta in violazione del Codice del consumo.

Le società “hanno reso difficoltoso per i clienti l’accesso al fascicolo del sinistro e hanno omesso informazioni rilevanti sull’ammontare del rimborso o sul suo rifiuto”

(Livesicilia.it)

Su altre fonti

Andrebbe previsto per legge che le multe delle Authority debbano sempre superare l’illecito guadagno, altrimenti non possono avere alcuna efficacia deterrente”. (Start Magazine)

Pratica commerciale scorretta in violazione delle norme del Codice del Consumo. Un'accusa pesante per le due società assicurative, che in realtà non si sono comportate in maniera impeccabile: hanno risposto in ritardo rispetto ai termini fissati a diverse istanze di accesso agli atti dalla normativa di settore. (Auto.it)

Il leone alato, simbolo di Assicurazioni Generali, sulla facciata della sede dell'azienda a Piazza Venezia, Roma. In un comunicato Generali Italia definisce "infondati" gli addebiti imputati dall’Antitrust e annuncia l'intenzione di impugnare il procedimento. (Investing.com Italia)

Sanzione da 5 milioni di euro per Assicurazioni Generali e UnipolSai. (Nordest Economia)

Massimo della pena pecuniaria prevista, vale a dire cinque milioni di euro, ed una tirata d'orecchie che dovrebbe far male: arriva dall'Antitrust una pesante sanzione a carico delle compagnie di assicurazione UnipolSai e Generali, colpevoli di aver adottato, nelle procedure di liquidazione dei danni RC Auto, pratiche commerciali scorrette, in aperta violazione rispetto a quanto previsto dal Codice del Consumo. (Automoto.it)

(Teleborsa) - "ha da sempre posto particolare attenzione alla gestione dei, investendo nel continuo miglioramento dei processi a garanzia del servizio al cliente, del rispetto delle norme e del contrasto alle frodi. (Teleborsa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr