Green pass: il nuovo decreto chiarisce diversi punti, ma restano alcuni dubbi sul personale esterno

Green pass: il nuovo decreto chiarisce diversi punti, ma restano alcuni dubbi sul personale esterno
Tecnica della Scuola INTERNO

Forse un po’ di tempo, almeno per informare i genitori ed il personale non scolastico, sarebbe stato necessario.

Ciò tenuto conto che anche il programma che semplificherà, forse, i controlli sul personale scolastico è completamente da collaudare, perché sarà a regime solo da lunedì 13”.

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 10 settembre scorso, il decreto 122 verrà depositato in Parlamento nei prossimi giorni per essere convertito in legge entro il 10 novembre. (Tecnica della Scuola)

La notizia riportata su altri media

La vaccinazione pur necessaria non è affatto sufficiente e il Governo lo sa e non ha fatto nulla per la sicurezza nelle scuole, si è fatto molto meno che negli altri Paesi che pur partivano avvantaggiati rispetto a noi. (Informazione Scuola)

Ben venga l’estensione del green pass ma chiedo una scossa nelle coscienze delle persone», ha chiuso l’assessore regionale Donini Evitare la didattica a distanza attraverso un articolato piano di controllo, prevenzione e tracciamento contando su un’arma che lo scorso anno non c’era, il vaccino. (La Nuova Ferrara)

Scopriamo tutto tramite le chat a due giorni dall’inizio delle lezioni e dopo due anni devastanti di Dad sia da un punto di vista di resa scolastica sia sociale e psicologico" Siamo pronti a valutare una soluzione tampone per evitare la dad, ma prima dovrò confrontarmi con il dirigente scolastico". (LA NAZIONE)

Dad addio: le parole del ministro dell’Istruzione e il protocollo in caso di contagi

È evidente come un’ampia fetta sia ancora da vaccinare e comunque, come ricordava la presidente dell’Anp Lazio, anche per i vaccinati permane l’obbligo della quarantena e dell’isolamento Si trovano in isolamento domiciliare perché positivi oppure entrati a contatto con un positivo al Covid e pertanto obbligati alla quarantena. (ilmessaggero.it)

Lo assicura il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, in un’intervista rilasciata a Corrado Zunino del quotidiano “La Repubblica”. Ma l’altro aspetto molto interessante è quello che fa riferimento ai protocolli da adottare nel caso si verifichino contagi all’interno di un istituto o solo in una classe. (Periodico Italiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr