Il testamento di Caprotti:

Il rischio che vedeva più forte è che la sua creatura Esselunga potesse finire alle coop: «Questo non deve succedere». Quanto al futuro, Bernardo Caprotti auspica che ci sia stabilità negli assetti familiari, così come li ha ridisegnati nel testamento ... Fonte: Corriere della Sera Corriere della Sera
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....