Autolesionismo. Problema diffuso tra la popolazione adulta, ma in special modo tra gli adolescenti.

Autolesionismo. Problema diffuso tra la popolazione adulta, ma in special modo tra gli adolescenti.
AssoCareNews.it SALUTE

Oltre a questo, classifica l’autolesionismo in due categorie: autolesionismo senza intento suicida e autolesionismo con intento suicida.

L’autolesionismo può essere spiegato come “qualsiasi atto auto-inflitto che crea un danno personale” (O’Donovan e Gijbels, 2006).

Pubblicità. x. L’autolesionismo è una problematica molto presente nella popolazione generale adulta e soprattutto negli adolescenti. (AssoCareNews.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Di lavorare in un reparto Hospice lo scelto io volevo lavorare ha contattato con i malati terminali. Buongiorno Direttore,. sono una OSS e lavoro in Hospice gestito da un’associazione privata quindi un contratto tipico delle residenze sanitarie assistenziali. (AssoCareNews.it)

Le domande allo Stato. Secondo il sindacato, c’è qualcosa che non convince e quindi chiede: “A che punto siamo con gli studi? Qui si parla di gente che si ammala di Covid addirittura a distanza di mesi dalla seconda somministrazione. (Prima Milano Ovest)

Aveva già cominciato da tempo a fare attività di ricerca e didattica all’ospedale pediatrico Meyer, dov’era stato a lungo impiegato. Da allora non ho più fatto vaccinazioni contro virus influenzali (e, per inciso, non ho mai preso l’influenza). (Nurse Times)

Casa di riposo, a Fonzaso assunzione e alloggio in offerta per gli infermieri

Pubblicità. x. Ci scrive Angelo, Infermiere impegnato nella campagna vaccinale contro il Covid-19: “Immunizzare i pazienti fragili è una esperienza unica e toccante”. Aspettiamo qualche minuto per le eventuali reazioni inaspettate e andiamo via per cercare l’indirizzo di un altro ammalato, di un altro volto di Cristo che aspetta la sua dose (AssoCareNews.it)

del settore, ma soprattutto non può prescindere da una modifica normativa legata alle competenze e risvolti giuridici che ne conseguono: può una legge regionale derogare alla normativa nazionale? (RovigoOggi.it)

E che cerca infermieri professionisti per il mantenimento degli standard di alta qualità assistenziale. Fra i requisiti richiesti, ci sono la laurea in scienze infermieristiche, o titolo equipollente, e l’iscrizione all’ordine delle professioni infermieristiche (Corriere Delle Alpi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr