Alitalia, parte la gara per la cessione del marchio

Adnkronos ECONOMIA

Alitalia è stata protagonista della rinascita del Paese dopo il secondo conflitto mondiale con l’apertura di rotte internazionali che avevano anche un significato diplomatico e geopolitico.

Entra nel vivo la cessione di Alitalia, con il bando per l’acquisizione del brand: uno degli asset più significativi dell’intera operazione di transizione in corso.

"Il marchio Alitalia rappresenta un patrimonio valoriale e culturale storico, radicato nell’immaginario condiviso italiano" dicono in una nota i Commissari straordinari di Alitalia. (Adnkronos)

La notizia riportata su altri giornali

Per l’aggiudicazione del marchio di Alitalia con la sua A stilizzata con il tricolore, realizzato nel 1969 al posto del logo con la freccia alata, sono previste due fasi. Se questa andasse deserta, si aprirà una seconda fase che ammetterà offerte a prezzo inferiore (quoted business)

Il legislatore ha previsto che sia una compagnia aerea ad aggiudicarsi il bando così da garantire la presenza del nome “Alitalia” nel panorama del trasporto aereo e mantenere saldo un punto di riferimento nevralgico per i passeggeri. (Aviomedia)

Ita parteciperà alla gara per comprare il marchio Alitalia, ma non vuole spendere troppi soldi. Qual è il valore aggiunto del marchio Alitalia? (L'HuffPost)

Anche dopo la cessione, comunque, i commissari potranno, utilizzare la denominazione ‘Alitalia in amministrazione straordinaria’ (ma non il logo di Alitalia) fino alla fine dell’amministrazione straordinaria. (L'Osservatore d'Italia)

(PRIMAPRESS) - ROMA - Dopo 75, tra alti e bassi e milioni di vecchie lire e poi di euro, il marchio Alitalia va in vendita e fino al 4 ottobre si possono presentare offerte vincolanti. (PrimaPress)

In arrivo il bando per la cessione del marchio. (Yeslife)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr