Fondo perduto attività chiuse e discoteche, domande dal 2 dicembre: scadenza e istruzioni

Money.it ECONOMIA

Domanda fondo perduto attività chiuse e discoteche: le istruzioni. La domanda va presentata con predisposizione tramite un software conforme alle specifiche tecniche allegate al provvedimento e trasmissione attraverso il canale telematico Entratel/Fisconline.

Tra i principali beneficiari ci sono le discoteche, ma l’aiuto è destinato a quelle attività rimaste chiuse per almeno 100 giorni.

Istruzioni AdE per la compilazione della domanda per il contributo a fondo perduto per le attività chiuse Clicca qui per scaricare il file

Modello per la domanda del fondo perduto per le attività chiuse Clicca qui per scaricare il file. (Money.it)

La notizia riportata su altri media

Per accedere al fondo perduto perequativo è necessario rispettare i limiti degli Aiuti di Stato fissati dalla normativa. È possibile, quindi, presentare la domanda di accesso al fondo perduto perequativo ma richiedendo solo l’importo che consente di non superare il limite degli Aiuti di Stato (Informazione Fiscale)

Dal 29 novembre e fino al 28 dicembre è possibile presentare la domanda per ricevere il contributo a fondo perduto "perequativo" introdotto dal decreto Sostegni Bis. (Italia a Tavola)

Con il provvedimento del 29 novembre 2021 l’Agenzia delle Entrate approva il modello e le istruzioni per la compilazione relativi alle domande. Il Governo ha stanziato 140 milioni di euro per le attività che nel 2021 sono state chiuse per almeno 100 giorni nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 25 luglio 2021, dunque sono incluse le sale giochi, scommesse, slot e bingo. (AGIMEG)

Scarica il decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale: GU n 240 del 7 ottobre il Decreto 9 settembre 2021. La trasmissione può essere effettuata a partire dal 2 dicembre fino al 21 dicembre 2021. (Redazione Jamma)

Bonus discoteche, cos’è e a chi spetta? La trasmissione dell’istanza può essere effettuata esclusivamente mediante i canali telematici dell’Agenzia delle entrate, dal richiedente o tramite un intermediario abilitato, a partire dal giorno 2 dicembre 2021 e non oltre il giorno 21 dicembre 2021. (Investire Oggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr