Agguato a Montichiari, trovata l'arma

Agguato a Montichiari, trovata l'arma
Brescia Oggi INTERNO

Il tutto sarebbe nato da un litigio scaturito per dissidi personali tra la vittima, P.M., classe 1989, ed un altro ragazzo italiano.

Sono ancora in corso ulteriori accertamenti al fine di individuare con esattezza l’esecutore materiale del tentato omicidio

È ancora tutto da chiarire con esattezza quanto accaduto nella serata di ieri nella frazione Chiarini di Montichiari, dove un 32enne che stava rientrando a casa è stato colpito alla spalla da un colpo di arma da fuoco sparato da due individui in bicicletta. (Brescia Oggi)

Ne parlano anche altre testate

L’arma che ha sparato è stata rinvenuta e sequestrata in queste ore dai carabinieri della compagnia di Desenzano, che hanno operato in coordinamento con la Procura di Brescia. Ancora in fase di chiarimento, invece, il movente del tentato omicidio, che, come detto, sarebbe legato a una ragazza contesa tra i due giovani. (Il Sussidiario.net)

La vittima è stata ricoverata in condizioni serie, ma non in pericolo di vita È quanto hanno accertato i carabinieri secondo i quali ad armare il minore è stato un 27enne suo parente sottoposto a fermo e ora in carcere con l’accusa di tentato omicidio, ricettazione e detenzione illegale di arma clandestina. (Zoom24.it)

Nel corso della notte sono state eseguite alcune perquisizioni da parte dei carabinieri della Compagnia di Desenzano del Garda, che hanno consentito di trovare l’arma (una pistola a tamburo) utilizzata per ferire la vittima, ricoverata in prognosi riservata al Civile di Brescia; non è in pericolo di vita. (BresciaToday)

Novara, investito bambino di 11: ricoverato in gravi condizioni

Due giovani che stavano camminando per strada sono stati raggiunti da due coetanei in bicicletta. Uno di questi ha impugnato una pistola a tamburo ed ha fatto fuoco, colpendo alla spalla il "rivale". (BresciaToday)

(LaPresse) – Drammatico incidente nel pomeriggio a Novara, in via Gibellini: un bambino di 11 anni è stato investito da un’auto. Milano, 5 apr. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr