Confindustria, Pil a +6,1% nel 2021: «A inizio 2022 la crisi sarà superata»

Corriere della Sera ECONOMIA

Ovviamente va messo in conto anche il rischio di nuove varianti (ma questo vale per tutti i Paesi)

L’economia italiana tornerà sopra i livelli pre-crisi nella prima metà del 2022, in anticipo rispetto alle attese iniziali.

Secondo i rapporto elaborato dal centro studi guidato da Alessandro Fontana, il Pil quest’anno crescerà del 6,1%, 2 punti in più rispetto alle stime di aprile, seguito da un ulteriore +4,1% nel 2022. (Corriere della Sera)

La notizia riportata su altre testate

“Nello spirito del messaggio che ha lanciato il presidente del Consiglio Draghi alla nostra assemblea - ha osservato - vorrei che non ci fossero nella prossima legge di bilancio nuove tasse. E’ lo scenario delineato dal Centro Studi Confindustria che stima una crescita del 6,1% per l’anno in corso, 2 punti in più rispetto alle previsioni di aprile, seguito da un ulteriore +4,1% nel 2022. (L'HuffPost)

Ecco i segreti del boom italiano: una ripresa più forte di tutte le previsioni di Roberto Mania. Il Pil corretto al rialzo, la corsa degli investimenti, l’export a livelli record, per una volta l’Italia è un caso positivo ma ora deve fare i conti con le incognite del caro-energia e della penuria di semiconduttori e di chip (la Repubblica)

C'è ottimismo per il futuro. Lo scenario è improntato all’ottimismo ma che avverte dei rischi. Per l’economia italiana è più vicino il traguardo di un ritorno sui livelli precedenti lo shock Covid. (Giornale di Sicilia)

Secondo i dati presentati da AIFI e PwC Deals, nel primo semestre 2021 crescono raccolta (+194%), investimenti (+142%) e disinvestimenti (+76%). L’ammontare disinvestito, calcolato al costo storico di acquisto, si è attestato a 697 milioni di euro, contro i 395 milioni del primo semestre del 2020 (+76%) (Sicilia Economia)

Le previsioni del CSC per il 2022 parlano infatti di una perdita del 3,7% dei consumi rispetto ai livelli del 2019. Sono queste le previsioni del Centro Studi di Confindustria (CSC), raccolte all’interno del rapporto “Quale economia italiana all’uscita dalla crisi?”. (Innovation Post)

Comincia così l’analisi di Ferruccio de Bortoli su l’Economia in edicola domani gratis con il Corriere della Sera. L’aumento del costo della vita, inesistente per anni, riporta a galla timori di stagflazione, il caro vita con l’economia ferma. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr