Mestre. Infermieri no vax Covid, prendono il via le sospensioni

Mestre. Infermieri no vax Covid, prendono il via le sospensioni
Approfondimenti:
InfermieristicaMente SALUTE

A loro l’azienda sanitaria ha comunicato l’obbligo di giustificare entro cinque giorni il motivo del rifiuto o di dimostrare di aver provveduto alla prenotazione.

La salute ha senza dubbio una posizione centrale nel sistema dei diritti fondamentali.

Infermieri no vax Covid, prendono il via le sospensioni. Sono 900 gli operatori sanitari, medici, infermieri e soprattutto oss della USL 3 di Mestre, ad aver rifiutato la vaccinazione Covid. (InfermieristicaMente)

Su altri media

Paolo Mariani. Referente SIIET Puglia Non si tratta di dare riconoscimento ad una particolare categoria professionale ma, semmai, di garantire una sempre maggiore qualità, efficacia ed efficienza ad un sistema di particolar importanza strategica nell’intero sistema sanitario regionale. (AssoCareNews.it)

Dalla cima della montagna che fa parte del gruppo del Carega è cominciata a scendere un fiume di neve e detriti, vicino al quale stavano camminando alcune persone che fortunatamente sono riuscite ad allontanarsi dal pericolo. (L'Arena)

Pubblicità. x. E’ chiarissima la provocazione di Ester Ricci, OSS: “perché tutti gli operatori della sanità possono vaccinare con un corso e noi no?”. So che la Sua testata è molto preparata sul nostro profilo e sul nostro ruolo di tecnici della sanità. (AssoCareNews.it)

Rissa in piazza delle Erbe a colpi di sedie, il giudice convalida l'arresto del dj. La questura chiude il locale per 5 giorni

Rsa denunciata da infermieri e oss dipendenti a causa dei comportamenti illegali imposti dalla direzione. La notizia ci giunge direttamente dai colleghi, che hanno voluto pubblicamente raccontare la vicenda. (AssoCareNews.it)

Qualche giorno fa mi sono imbestialita nei confronti di una OSS che pretendeva di insegnarmi a fare le intramuscolo dopo aver seguito un corso di formazione complementare e aver conseguito quella che lei ha chiamato la terza S. Pubblicità. (AssoCareNews.it)

Resterà invece chiuso per cinque giorni il locale in piazza Erbe a Verona dove venerdì sera è scoppiata la rissa. Nell'udienza, che si è tenuta oggi in Tribunale, il giudice non ha disposto nessuna misura nei confronti dell'indagato rinviando l'udienza a gennaio 2022. (ilgazzettino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr